Home » Gare » CRITERIUM PALZOLA 2012-2013 » VINZAGLIO 27/10/2012

VINZAGLIO 27/10/2012

STAGNOLI , BORINI E IL SOLITO PIROZZINI

A VINZAGLIO IL SIGILLO DI BORINI E STAGNOLI

Le aspettative su di lui sono altissime. Lui, Alberto Filippini detto  Flip, lo sa e ne è consapevole e per organizzare la seconda prova del Criterium Palzola s’approccia all’evento in modo intelligente, circondandosi di validissimi collaboratori che hanno saputo esaltare un bel percorso piaciuto a tutti e alla collaborazione del comune di  Vinzaglio guidato dal 1° cittadino Giuseppe Olivero , presente alla gara con l’assessore Loretta Albertin e  il vice sindaco Germana Elia che hanno anche avuto il tempo di farci visitare il restaurato ossario, simbolo e memoria storica di questo paesino di 600 anime votato all’agricoltura e all’allevamento  di suini. 

                                                               

La prima partenza ha visto partire i Primavera, da soli, e subito Michele Gelli dimostra una maturità che sta evidenziando una crescita esponenziale  nella quale in molti cominciamo a credere. Bene anche  Stefano Riconda e Simone Crittino che lo scortano sul podio, lo stesso che vede salire il vincitore dei Primavera 1 per la premiazione di  Thomas Beltrami, dominatore su Jacopo Barbotti. Entusiasmante la gara dei gentleman che ha registrato l’allungo vincente di Roby Stagnoli, il quale ha affondato le unghie sulla categoria per lasciare un segno profondo nel corso del terzo giro e solo Licio Gelli ha contenuto il distacco in un tempo ragionevolmente breve, mentre Giorgio Vianini e Massimo Mingoni , arrivati nell’ordine, si possono rifare nelle prossime gare. Non sono  riusciti i super “A”,  Aldo Allegranza e Gaetano Sartor, ad arrestare il ritmo assassino di Lucio Pirozzini e non si capisce chi e come può  fermarlo visto che è capace di trasformarsi nei momenti cruciali delle stagioni di mountain-bike  e di ciclocross nell’incredibile Hulk.     

Mario Cerri invece , può sembrare un re senza regno ma, ogni ha  … espugnato la  categoria super “B”che, orfana di Vincenzo  Vezzoli, poteva essere terra di conquista per Angelo Gattoni e Antonio Garbo ma ha trovato nel polivalente Edil Mora un fiero combattente. Nell’emisfero colorato di rosa, le … pennellate di Barbara Fanchini dipingono una tela pregiata, quella delle donne “B, impreziosite dalla presenza dell’inglesina volante Janine Jachson, seconda e Clara Perletti, terza ma  anche nel  quadro delle donne “A”,  la sagoma  di Patrizia Caimi si staglia nettamente su quelle di Samantha Profumo e Silvia Bertocco.

                                                                                                   

Ad Andrea Bonollo la certezza gl’e l’ha data la maglia tricolore strada cadetti conquistata  a Maggio e che ora fa bella mostra di sé nella bacheca di casa sua a Oggiona S. Stefano (Va). Oggi  è convinto dei suoi mezzi, sicuro e performante, aggredisce percorsi e avversari con la consapevolezza del leader  assestando scoppole che fanno male, ne sanno qualcosa Paolo Bravini, Manuel Ballini e Stefano Varallo arrivati nell’ordine. Finalmente anche il senior Antonio Mulas può addormentarsi fra le braccia della dea vittoria.

Aspettava questa giornata da due anni  e finalmente questa chicca la può condividere con la sua simpaticissima fidanzata Katia dopo aver condotto alla ragione sia Cristian Garbo  che Massimiliano Salvia. Soddisfazione composta come al solito per il veterano Angelo Borini  dopo una gara corsa da garibaldino e inoltre non ha avuto nessun rispetto per il più talentuoso e blasonato fratello Orlando, oggi professionale report sportivo, ma ci piace segnalare anche l’ottima performance di Marco Locatelli, uno dei più famosi blogger lombardi

                                                           . 

Termina fra profumi di salamelle crostini spalmati di Palzola questa gara di ciclocross che l’attenta amministrazione locale vuole riproporre per il futuro prossimo. Il messaggio è arrivato forte e chiaro  e ora che abbiamo in Sergio Poletti, patron della Palzola,  il nostro messaggero e in Flip un dirigente serio ed appassionato, ne siamo certi, questa gara si rifarà, anche perché a nostro fianco scendono in campo forze vive come la Pro-Civ  e il comitato festeggiamenti, coordinati da un’amministrazione locale che crede nella promozione del territorio tramite lo sport. Anche noi.

                                                                 

Carmine Catizzone