Home » Gare » MB MARCELLO BERGAMO CUP 2015 » VIGNATE 7/6/2015

VIGNATE 7/6/2015

VIGNATE INCORONA CHRISTIAN RIZZOTTO E IL SOLITO BUM BUM BALLINI

VIGNATE INCORONA CHRISTIAN RIZZOTTO E IL SOLITO BUM BUM BALLINI

 La tredicesima tappa del master MB Marcello Bergamo Cup è stata fortissimamente voluta dal Pedale Vignatese, una squadra di amici col pallino del ciclismo che ancora una volta ha saputo disegnare un veloce e gradevole percorso interamente disegnato nel Parco Invernizzi, un polmone naturale che esalta la tutela ambientale di boschi, fontanili e sterrati nel pieno rispetto della natura. Questa volta il Presidente  Remo Tortora ci ha concesso una location da favola: il centro commerciale l’Acquario che per l’occasione ci ha concesso anche lo spazio interno come fossimo in una multisala. Bellissimo!  I volti tesi dei cento amatori radunati in griglia si distendono non appena Angelo Bonalumi , in simbiosi col tecnico informatico Renato “Chip” Poletti, dà il via alle asperità e subito il sudore per la fatica e l’afa assurda di questi giorni s’insinua nella pelle e negli indumenti  coloratissimi dei nostri eroi  che passeranno tre o quattro volte sui tappeti elettronici a seconda delle categorie e nell’agguerrita categoria dei gentleman sarà Endrio Gerosa a dominare su un ritrovato Massimo Tomasi e lo svizzero Morard Roger ma il miglior tempo assoluto lo ha realizzato il suo compagno di squadra Diego Di Stasio che ha saputo tenere a bada un ottimo Diego Salmoiraghi che anticipa con una volata mozzafiato il fortissimo Delio Plizzardi.

Quando freddezza, esperienza e classe devono trovare una sintesi perfetta, bhè, non possono non considerare il figlio d’arte Christian Rizzotto il quale infiamma la gara con un duello rusticano con l’amico/rivale Massimo Bonetti che viene battuto per un amen lungo si e no un metro. Terzo Manuel Ballinetor. Se abbiamo imparato a conoscere il maresciallo Domenico Agostinone , detto Maciste per la sua prestanza fisica, possiamo tranquillamente affermare che non si ritiene né eroe né malandrino, ma sa di essere un atleta che punta sulle motivazioni forti che sono la benzina delle sue vittorie, e non importa se il percorso è piatto o  da cardiopalma, quello che importa è convincersi , e lui lo è, che la sua forza d’urto fa male perché è mentale, fisica , adrenalinica e a farne le spese oggi sono i suoi amici di mille battaglie quali Andrea Ganassi e Mauro Rebeschi. Il film preferito del primavera Bum Bum Ballini è “Vieni a prendermi”! Però c’è un problema, almeno per Jacopo Barbotti  e Luca Noli arrivati nell’ordine ma anche per tutti gli altri, che non solo non è facile … prenderlo ma è anche complicato avvicinarsi per l’eventuale agguato e poi ha un chiodo fisso in testa: l’italiano di Udine e … quando si fissa è più testardo di suo padre! Lucio Pirozzini è il timoniere  dell’attempata categoria dei Super”B”, il capitano della nave che non fa ..inchini e arriva sempre in porto puntuale come le cartelle di Equitalia e a nulla valgono le rincorse di gente tosta come Alessandro Lazzaroni, Francesco Milani e Ivan Rizzotto che arrivaeranno nell’ordine ma già che c’è realizza anche il miglior tempo andando a prendere anche tutti i super “A” partiti un minuto prima per poi  … pilotare, o se preferite scortare,  Marco Ciccardi alla vittoria che arriva ai danni di Gianpiero Beghi e il rapacissimo Gaetano Sartor. Nell’emisfero rosa è ancora Sabrina Bellatti che domina da par suo su Adriana Grotti e Clara Perletti  ma ci piace salutare anche  il ritorno alla mountain –bike e alla vittoria della tricolore di ciclocross Cristina Cortinovis  che ribadisce ancora una volta che il ciclismo non è solo un banale sport, e no, è anche un’avventura che alimenta e scalda i sentimenti, quelli veri che alla lunga vengono a galla!

Bellissima ed elegante la premiazione nella location del centro commerciale Acquario dove lo speaker ha elogiato la Vignate Car, la Revolution Camper , la Coop Lombardia di Vignate, ma soprattutto l’amministrazione comunale guidata dallo sportivissimo sindaco Dott. Paolo Gobbi, assente per motivi familiari ma con col vice Stefano Brioschi che ha degnamente presenziato,  e infine un grandioso ringraziamento a questo MB Marcello Bergamo che ogni domenica ci propone una pagina di storia nuova, sempre colorata e suggellata da sorrisi e strette di mani , ben sapendo che comunque vada non è mai una domenica banale.  Grazie davvero Sabrina, Alessandra e Marcello Bergamo!

Carmine Catizzone