Home » MASTER PALZOLA 2018-2019 » VERRONE 11/11/2018

VERRONE 11/11/2018

TEAM MEDIA BIKE E MASSIMO SALONE SUGLI SCUSI A VERRONE

TEAM MEDIA BIKE E MASSIMO SALONE SUGLI SCUSI A VERRONE - MASTERCROSSMTB

TEAM MEDIA BIKE E MASSIMO SALONE SUGLI SCUSI A VERRONE
 

Vittorie e sconfitte, si sa, sono grani dello stesso rosario ma, a volte le vittorie fanno riflettere e se a Josè Mourinho viene , giustamente, associata l’impresa della triplete con la sua magica Inter, alla Team Media Bike, con il dovuto rispetto, si può associare la stessa logica. Tre, solo tre, i partecipanti di questa umile ma agguerrita ASD e tutt’è tre … cazzuti e vincenti. Il capitano è Sergio Viola, tesserino da veterano 1 ma, testa da giovane juniores, domina fin dalla prima curva sul campione di downhill Paolo Alleva detto Allevator e Claudio Duò ma, a coronare una domenica bestiale ci pensano le “sue” gregarie, Ilaria Rocca, forte donna A dalla bellezza tipicamente mediterranea, che si prende il lusso si dominare sulla fortissima Sabrina De Marchi e la campionessa italiana in carica Lauretta Vecchio e l’altra, la generosa e sportivissima donna B Rosella Bazzarello che anticipa la fortissima stradista Samy Profumo, parecchio impacciata tra la palta e il fango e Kathrin Oertel che perde momentaneamente la leader ship nella generale proprio a favore di Bazzarello che dedica la vittoria alla sua cara mamma e alla squadra. Anche al gentleman 1 Massimo Salone riesce la non facile impresa di battere un grande del ciclocross qual’ è Angelino Borini, ancora non completamente ristabilito dall’operazione di ernia inguinale e un volitivo Paolone D’Orazio e grande la gioia di mamma Grazia quando riceve i fiori della vittoria dal figlio Massimo in segno d’amore e di rispetto, un gesto semplice, bello come poesia di Leopardi, una sorta di carezza su un volto troppo spesso solcato da lacrime per una vita spesa più tra spine che tra rose. Anche il gentleman 2 Eugenio Cossetto ha corso una gara da protagonista in un mare di fango come quello di Verrone, ricacciando in Purgatorio il vincitore del giorno prima Roberto Stagnoli e il sempre abbronzatissimo Massimo Di Paolo che nell’anticamera del Paradiso ci resteranno poco perché sanno … espiare i loro peccati. Francamente non conosciamo più di tanto il super B Pierluigi Scorbatti ma, dal piglio e dalla concentrazione dimostrata fra i laghetti e i prati di Verrone, deduciamo che farà dannare più di un leader di categoria e ne sanno qualcosa Giuseppe Calcaterra e Adriano Peruccio che hanno con lui posato sul podio ma chi oramai non finisce più di stupire è il super A Claudio Biella, otto gare e altrettanti vittoria e poco importa se il percorso è asciutto o fradicio di fango, quando il suo motore gira a pieni regimi non c’è avversario che tenga, neppure se ti chiami Paolo Mezzo Piero e Salvatore Gelli che anche ieri sono finiti nell’ordine. Il veterano 2 Gabriele Tacchinardi è venuto tre volte a correre nel nostro Palzola e il risultato è stato sempre stato lo stesso: primo! Ieri è partito con la bici da cross, giusto per prendere confidenza col mezzo, lui che è un “rampichino” puro, due giri e poi proprio non la … sente sua la posizione del crossista e allora riprende la sua mtb e la musica cambia imprimendo un ritmo infernale cui nulla può fare l’ottimo Paolo Toffanin che si difende ma deve cedere il passo. Il senior 2 Andrea Mora c’è e se vi sembra una storia già vista, dal momento che vince la sua terza gara in questo master, bhè, avete ragione, dovranno lavorare di più Richy Ornaghi e Marco Chiocchetti per accorciare l’elastico ma hanno testa e mezzi per farlo e lo faranno, statene certi , come pure Riccardo Brunello e Matteo Castaldi se vogliono ricucire il gap col capoclassifica Stefano Missiaggia ( senior 1) che anche ieri domina sotto lo guardo compiaciuto della sua bella morosa. Vittoria col brivido per lo junior Bum Bum Ballini che a fine gare ricorre alle cure della bellissima dottoressa russa Ocsana che gli controlla una spalla e gli certifica solo una gran botta. Gran bella gara del debuttante Gioele Binello, fisico da granatiere che ancora non ha capito che le vittorie sono semplicemente il frutto di una grande semina in allenamento, ma si sa, allenarsi è fatica, fisica e mentale. Termina con un gran pasta-party quest’ennesima prova del Master Palzola ottimamente gestita dalla ASD Cedas Lancia Bike Team di mister Dario Zaccagnino il quale sostiene che i novanta eroi che si sono sfidati fra freddo, fango e pioggia si meritano una riconferma di questa gara. Arrivederci quindi al prossimo anno!


Carmine Catizzone

VERRONE CX 2018 VERRONE CX 2018 [444 Kb]

ASD IPERLANDO, UNA VERA CORAZZATA VINCENTE

ASD IPERLANDO, UNA VERA CORAZZATA VINCENTE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER LE CLASSIFICHE DI L. FORNASIERO

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

OLD BIKER IN GRANDE ESPANSIONE CON DIVERTIMENTO

OLD BIKER IN GRANDE ESPANSIONE CON DIVERTIMENTO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

ANGELO LO RICORDIAMO NOI

ANGELO LO RICORDIAMO NOI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C. CATIZZONE