Home » Non solo master » LIVIO FORNASIERO » TUTTO E' PRONTO PER L'ATESTINA SUPERBIKE

TUTTO E' PRONTO PER L'ATESTINA SUPERBIKE

TUTTO E' PRONTO PER L'ATESTINA SUPERBIKE - MASTERCROSSMTB

   Mancano ancora pochi


giorni per l’Atestina Superbike


 Domenica 10 giugno ad Este la 5^edizione


Este (Pd)Si attende con trepidazione l’evento stagionale più importante del settore ciclistico fuori strada, con gli specialisti della disciplina della Granfondo Mtb cross country pronti per la 5^edizione dell’Atestina Superbike. Si prevede una massiccia partecipazione di un migliaio di bikers delle ruote grasse, che domenica 10 giugno saranno gli artefici di questa gara che rappresenta lo spettacolo puro, tra i sentieri sterrati del territorio euganeo. Saranno 43 i chilometri da percorrere, dopo la tradizionale partenza dal centro storico, nei pressi di Piazza Maggiore ad Este e naturalmente, dove è posto anche l’arrivo. Primi chilometri lungo la salita che porta a Calaone, per scremare il lungo variopinto serpentone, prima di immettersi sul percorso sterrato. Percorso già da tempo segnalato ai bikers, che giornalmente vanno a provare, per controllare la possibilità di mettersi in evidenza il giorno della gara. Percorso disegnato ad otto, un ottovolante ciclistico che darà spettacolo agli appassionati che numerosi saranno assiepati lungo i 43 chilometri, con le parti più interessanti che vedono l’attraversamento dei territori di Este, Baone, Galzignano Terme, Cinto Euganeo e Valle S.Giorgio, interessando la parte sud-occidentale degli Euganei. Gli organizzatori, comprendente tutto lo staff dell’Asd Atheste Bike diretto da Gianluca Barbieri, che per quest’anno mette in palio il Trofeo Valbona Spa, in un tracciato che vede un dislivello di 1400 metri, tra sentieri sterrati e la cornice di uno scenario affascinante e verdeggiante dei colli Euganei. Qualcosa di diverso in questa edizione dell’Atestina Superbike, con qualche ritocco che agevolerà i partecipanti, togliendo quella terribile rampa del cosiddetto “Muro”, con una pendenza di oltre il  25%, sostituito da un tracciato meno ripido ma sempre spettacolare. Finale di gara, che si ripete, per lo spettacolo offerto lo scorso anno, cioè, prima dell’arrivo, si attraverserà la parte interna del Castello di Este. In questi giorni continuano ad arrivare le iscrizioni, naturalmente da tutte le regioni italiane, persino dalle isole: Sicilia e Sardegna. Una manifestazione importante atta a valorizzare, prima ancora dello sport ciclistico sullo sterrato, quello di promozione turistica del territorio euganeo.

                                                   Livio Fornasiero