Home » MASTER CSAIN DI CICLOCROSS » SOMMA LOMBARDO 2/11/2019

SOMMA LOMBARDO 2/11/2019

LURAGHI, SUCCU, CUCCURULLO E CATTANEO NEL … NOME DI GIOVANNIELLO

LURAGHI, SUCCU, CUCCURULLO E CATTANEO NEL … NOME DI GIOVANNIELLO - MASTERCROSSMTB

LURAGHI, SUCCU, CUCCURULLO E CATTANEO NEL … NOME DI GIOVANNIELLO

E’ il due Novembre, giorno in cui si commemorano i nostri defunti e qui alla Madonna delle Ghiande di Somma Lombardo c’è un motivo in più per correre una gara, la 4^ del Master Csain di ciclocross, c’è da ricordare Lorenzo Giovanniello, salito al Padre nel giorno più prestigioso per un cristiano, quello del Santo Natale mentre pedalava sulla nuovissima bici che Mauro e Massimo gli avevano appena regalato. La sua immagine posta su un cavalletto sotto il gonfiabile MB Bergamo ci restituisce un’immagine di Lorenzo felice e sorridente e per la verità anche i suoi figli Mauro e Massimo e la signora Giovanniello elargiscono sorrisi e strette di mano ma per loro il Natale, da allora,  non è più lo stesso. Chi scrive, avvalendosi della fattiva collaborazione con Crema Bike e Funtos Bike NRC preparano 15 premi per ogni categoria e tracciano il percorso costeggiando il cimitero dove riposa Lorenzo che idealmente sappiamo essere con noi. Partono i giovani e subito le scorribande di Gabriele Tacchinardi nell’affollata categoria dei veterani 2 hanno confuso tutta la categoria che resta incapace di trovare il bandolo della matassa e subisce una schiacciante superiorità dalla quale solo Graziano Bonalda e Ale Monetta sembrano reagire. Salgono alte anche le quotazioni del senior 1 Riky Cattaneo che domina anche a Somma con una sicurezza disarmante ma anche Alessandro Tacchini ci è sembrato in palla e molto competitivo. E’ una vittoria che “profuma” di promozione quella del veterano 1 Marco Violante, se non altro perché ha anticipato uno strepitoso Antonio Longo che s’è preso belle soddisfazioni nella MTB e ora vuole replicare nel ciclismo francescano per eccellenza. Se per Bum Bum Ballini la vittoria su Davide Monetta (junior) rientra nella normalità, quella del senior 2 Stefano Martinotti è la vittoria intrigante dell’umiltà, quella che incarna il sacrificio e la costanza. Molti pensano che i sogni rimangono tali, confinati in un limbo e invece il gentleman 1 Luca Luraghi ha constatato che i sogni dei sognatori si realizzano e a Somma ha spalancato i portoni degli umili vincendo, e bene, su Paolo Triacca e Benjamin Warburton. La vittoria di Giorgio Chiarini, tessera da gentleman 2, a metà gara sembrava un temporale che poteva allagare le ambizioni dei suoi diretti rivali Roberto Redaelle e Riky Acuto e invece il vantaggio del fuggitivo si riduceva sempre più, peccato non averci creduto di più – sostenevano a fine gara i suoi rivali - con un po di accortezza in più ce la saremmo giocata meglio! E con un pizzico di convinzione …aggiungiamo noi! Quelli della categoria super A si stanno ponendo una bella domanda:” ma questo Vincenzo Cuccurullo che non ha mai corso una gara di  ciclocross, come può dominare tutte e tre le gare cui ha partecipato”? La risposta è semplice, Vincenzo ha dominato la stagione della MTB , è sempre andato forte in tutti questi anni ed è tirato come un chiodo, certo, non ha esperienza sul tecnico ma se il percorso è da spingere e con tratti lunghi, fa la differenza e poi si sa, l’appetito vien mangiando e Vincenzo si è appena seduto a tavola e si fatto largo tra Gnatta e Catizzone. Sperare nelle opache prestazioni degli avversari è il modo migliore di farsi del male, per questo tocca a noi stessi farci artefici del nostro destino. Questo è quello che ci ha confidato dopo la sua strepitosa vittoria il Super B Giannino Succu, filosofia che non fa una grinza e se ne sono accorti sia Aldo Allegranza che Mauro Sanvitale. Le pedalate rosa si vestono di belle sensazioni ad opera di Valentina Mariani ( donne A) e Rosella Bazzarello (donne B). Termina una bella giornata di sport e in sede di premiazioni viene ricordato Lorenzo che da qualche angolo di cielo avrà gioito per il suo Memorial e per aver constatato quanta serenità emanano suoi cari. Da parte nostra una sola considerazione: quando si organizza una gara in memoria di qualcuno, l’impegno viene elevato al quadrato e il successo organizzativo acquista un valore importante che tutti sono pronti ad applaudire, a cominciare dall’assessore allo sport Edoardo Piantanida, dagli organizzatori scesi in campo e da quello roboante di chi ha partecipato, tutta gente di livello!

Carmine Catizzone

PER L'ASD ABATINI TEAM, STAGIONE DA INCORNICIARE

PER L'ASD ABATINI TEAM, STAGIONE DA INCORNICIARE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER LE CLASSIFICHE DI L. FORNASIERO

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

RIUNIONE ACSI (2019) CICLISMO PROVINCIALE

RIUNIONE ACSI (2019) CICLISMO PROVINCIALE - MASTERCROSSMTB

TRASFERTA VINCENTE PER I CROSSISTI PADOVANI

TRASFERTA VINCENTE PER I CROSSISTI PADOVANI - MASTERCROSSMTB