Home » Gare » MB MARCELLO BERGAMO CUP 2015 » PONTEVECCHIO 13-9-2015

PONTEVECCHIO 13-9-2015

MARCO COLOMBO DA DOMINATORE

MARCO COLOMBO DA DOMINATORE - MASTERCROSSMTB

MARCO COLOMBO DA DOMINATORE

 

Quando parliamo di Fabrizio Busti , presidente storico del Cicli Battistella, lo facciamo con rispetto e non tanto perché ci organizza gare ogni anno con la competenza e la sagacia di chi ama questo sport ma perché da quando è nata la mountain-bike  è sempre stato il pioniere dei master. E’ lui in sostanza che ha ideato il primo circuito del Ticino e noi lo abbiamo imitato. L’allerta meteo non ha né spaventato  né impedito alla centuria di afecionados di presentarsi al cospetto della competente giuria meneghina che sotto una pioggia battente ha sapientemente gestito la gara valida come 21^ prova del Master MB Marcello Bergamo Cup che ha visto i migliori esponenti del territorio Lombardo /Piemontese  sfidarsi sul classico percorso disegnato nel parco del fiume azzurro.  Il migliore di tutti e non è una novità, è risultato ancora il senior Marchino Colombo, il fenomeno della Ca’ di Ran – Raschiani  ha avuto la meglio sull’altro ex enfant prodige e beniamino locale Alessandro Maiuolo che accusa un minutino ma è comunque soddisfatto per aver contribuito alla vittoria per società. Lo junior  Bianco Federico non è un abituale frequentatore del nostro master ma quando arriva lascia il segno e anche oggi mette la sua firma in fondo alla pratica di Pontevecchio inanellando la sesta vittoria ( su sette gare) ai danni di Manuel Ballinetor e Davide Monetta.  La palma del miglior veterano, ancora una volta viene assegnata a Luca Paniz , dotato  di grande  esplosività e cresciuto a pane e bicicletta, non ha avuto grossi problemi a trionfare su Graziano Bonalda e il granatiere Alessandro Monetta mentre  più sudata è risultata la prova del gentleman Carmelo Cerruto che ha dovuto sudare sette camicie per liberarsi della scomoda compagnia di Luca Luraghi  che ha ceduto solo 14 secondi allo scatenato cow boy, oltre un minuto invece lo scarto di Corrado Cottin e massimo Tomasi. Torna a sorridere e ad alzare le braccia in segno di vittoria il super “A” Claudio Facchini, in volata sugli amici/rivali Aldo Allegranza e un redivivo Gaetano Sartor che perdono per un amen e si girano per gustarsi poi l’arrivo del super ”B” Lucio Pirozzini, un elemento che faremmo partire volentieri  con tre/quattro minuti di handicap , vista la manifesta superiorità e crediamo che anche Antonio Garbo e Giuseppe Calcaterra sarebbero d’accordo. Imbattibile, spietato : ancora e sempre Simone Ballini detto Bum Bum. Ancora una bella prestazione dello scatenato cucciolo di casa Ballini che stavolta batte Biagio Borella e  Jacopo Barbotti e poi torna a giocare con loro e con Gabriele Miazza e le gemelline Ballarè che arrivano dietro perché l’agonismo, almeno per i primavera, è solo uno degli ingredienti di giornata, quello che conta davvero è regalarsi emozioni, crescere  bene e divertirsi. E noi con loro.

 

Carmine Catizzone