Home » Non solo master » I NOSTRI RAGAZZI ... » PALZOLA SOLIDALE PER MARCO

PALZOLA SOLIDALE PER MARCO

PALZOLA SOLIDALE PER MARCO - MASTERCROSSMTB

MARCO E SERGIO S'INCONTRANO IN PALZOLA


 

Ci sono persone che entrano nella tua vita come dardi scagliati chissà da Chi, che ti si conficcano con una precisione chirurgica nel centro esatto del tuo cuore. Ci sono ragazzi speciali, capaci di portare sulle loro fragili spalle, carichi pesanti su pendii sconnessi, scivolosi e in salita che sembrano delle vie crucis. Una di queste persone è Marco Pentagoni che , in una giornata afosa di mezza estate , ha perso una gamba per inseguire uno stupido pallone. Quel giorno a Quinto Vercellese dove ha le residenza il “nostro”  Marco, c’erano quaranta gradi ma di colpo calò il gelo nella campagna vercellese, troppo freddo per un ragazzino di soli 14 anni che si divertiva a giocare con altri amici in maglietta e canottiera.

Foto

Ora sono passati sei mesi da quel giorno che sconvolse la sua vita e  questo ragazzo, sportivo praticante,  ci sta insegnando quanto vale un sogno e ce lo spiega con un sorriso che riassume tutto. C’è un insieme di persone, amatori ciclisti che, che credono negli astri, e da quel giorno hanno imbastito un sogno, quello di correre un ciclocross estivo con le stelle a fare da sentinelle e uno sponsor  come Palzola che prima ci invita a spillare il numero sulle nostre coloratissime maglie,  poi ci offre il suo prodotto per rinfrancare le membra e infine ci invita  a sostenere i sogni di questo ragazzo che non devono rimanere  confinati  in un cassetto.

                                                                           Foto                                                                       Marco lo abbiamo incontrato alla  prima tappa del celeberrimo  Criterium Palzola di ciclocross che , volutamente lo abbiamo fatto partire , d’accordo col nostro sponsor, proprio da Quinto Vercellese in onore a Marco, con l’augurio – come dice Sergio Poletti, patron della Palzola - che il destino possa risarcire Marco di tutta la sofferenza che ha dovuto patire. Lo sport richiede sacrifici, lo sappiamo, lo sa anche Marco che nonostante la giovane età è abituato a lottare e sudare, infischiandosene del caldo e del freddo, del vento e della pioggia perché nulla può spegnere il suo sorriso.


Ci sono persone speciali che incontrano persone altrettanto speciali. Una di queste è il … nostro Sergio Poletti che con i “rapaci” del ciclocross alloggia lo striscione d’arrivo sul gonfiabile blu che non aspetta altro che  essere oltrepassato , non importa se in testa o in coda al gruppo , e poi s’interessa della storia di Marco , commuovendosi per il premio bontà che abbiamo ricevuto per la mano tesa a Marco dai nostri amatori e caldamente ci invita a portarlo in via Europa a Cavallirio, sede della prestigiosa azienda casearia . Lo abbiamo fatto e le prime parole che Patron Poletti ha pronunciato  al cospetto di Marco sono un testamento:” Caro Marco, non farti inchiodare dal destino, continua a lottare come stai facendo e ricordati che dopo un brutto temporale spesso sorge un arcobaleno.”


Tutti abbiamo ascoltato e oggi più che mai siamo convinti che il romanzo di Marco diventerà un capolavoro e noi lo seguiremo a vista ma con molta discrezione e scriveremo ancora belle pagine di sport e solidarietà come quella di oggi che ha visto fare sul conto di Marco una donazione economica importante da Palzola. Belle storie che ci convincono sempre più che  la classe operaia va in Paradiso, e con essa anche lo sponsor,   ul sciur Palzola! Grazie Signor  Sergio, per il fair play, per il rispetto e per la speranza che elargisce a piene mani.

 

Carmine Catizzone