Home » Non solo master » LE CRONACHE DI VALERIO ZULIANI » PACCHIARDO IN EXTREMIS BEFFA GIORDANO

PACCHIARDO IN EXTREMIS BEFFA GIORDANO

PACCHIARDO IN EXTREMIS BEFFA GIORDANO - MASTERCROSSMTB

PACCHIARDO IN EXTREMIS BEFFA GIORDANO

Nel 3° Trofeo Città di Santena

 

Santena (To), 1 aprile 2017 – Con un tempo che non promette niente bene, si procede con le iscrizioni del 3° Trofeo Città di Santena, organizzato dalla PCS, un’associazione sportiva giovane, costituita da giovani, che hanno voglia di fare e i risultati si vedono. Infatti, nonostante la giornata abbastanza infelice, gli iscritti sono 217, ma sarebbero molti di più perché alcuni hanno cambiato idea all’ultimo momento, al sopraggiungere di una pioggia lieve, breve ma improvvisa.

La partenza avviene alle 14,45 con le categorie fino a 50 anni e poco dopo con quelli che di anni ne hanno qualcuno in più.

L’avvio, come sempre è veloce e i molti tentativi che contraddistinguono la corsa, non vanno in porto. Dei 132 atleti partiti, alcuni si fermano per problemi meccanici o fisici e qualcuno invece si stacca e si accoda alla corsa che segue.

La pioggia che aveva fatto tanto paura cessa quasi subito, ma le strade rimangono viscide, provocando alcune scivolate, fortunatamente senza conseguenze.

 A 800 metri dal traguardo, quando ormai ci si aspetta un arrivo in volata, dal gruppo schizza fuori lo junior Giacomo Giordano. Alle sue spalle si studiano un po’ e Giordano guadagna qualche decina di metri, tanto che in prossimità del traguardo incomincia a gioire come si conviene, alzando le braccia al cielo, senza avvedersi che alle sue spalle iperversa uno sprint velocissimo. Negli ultimi 2 metri, Pacchiardo lo supera in velocità, lasciando l’esterrefatto cuneese, che arriva secondo, con le braccia penzoloni. In terza posizione si classifica Andrea Gallo, seguito da Dellerba (1° veterano), Merletti, Picco, Perotti, Cristiano Alberto, Pera, Lenza, Bisuito, Allois, Desco, Giancarlo Ferrero, Poli, Massimo Campo, e Vieta. Gli 85 km di corsa sono stati corsi alla media di 39,830 km/h.

Ben diversa la corsa degli 85 atleti con età superiore ai 50 anni, con i quali gareggia anche l’unica donna, la santenese Stefania Sensi.

Poco dopo il via nasce la fuga che caratterizzerà tutta la corsa. Ne sono protagonisti Dardi, Bausardo, Speroni, Bellato e Monti. Su 5 fuggitivi, ben 3 sono della Ternatese Jolly Wear di Varese e agli altri due non resta che subire i continui attacchi, volti a stroncare eventuali velleità bellicose.

L’arrivo è quasi scontato. L’ultimo scatto è di Claudio Monti, che si presenta al traguardo con una trentina di metri su Dardi e Bausardo, che sprintano davanti a Bellato e Speroni. Per loro la media è di 38, 420 km/h.

Il vero sprint è quello che irrompe poco dopo con Ostorero, che mette in fila Piacenza, Foravalle, Meneghini, Giolitti, Soffietti, Olivero, Fabris, Rovera, Argenta e Panepinto, mentre Alberici vince la volata del gruppo e, nella categoria sgA, precede Marletta, Uberti, Zuin e Lo Baido. L’unico sgB è angelo Traversa, come anche l’unica donna, la già citata Stefania Sensi, classificatasi 44ª assoluta.

Con la pioggia che inizia nuovamente a scendere, presso il Bar Il Baffo d’Oro si procede alla premiazione come da programma.

 

 

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://goo.gl/photos/cH4KEK7u3eWWF9C88

 

 

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

 

 

Nel 3° Trofeo Città di Santena

 

Santena (To), 1 aprile 2017 – Con un tempo che non promette niente bene, si procede con le iscrizioni del 3° Trofeo Città di Santena, organizzato dalla PCS, un’associazione sportiva giovane, costituita da giovani, che hanno voglia di fare e i risultati si vedono. Infatti, nonostante la giornata abbastanza infelice, gli iscritti sono 217, ma sarebbero molti di più perché alcuni hanno cambiato idea all’ultimo momento, al sopraggiungere di una pioggia lieve, breve ma improvvisa.

La partenza avviene alle 14,45 con le categorie fino a 50 anni e poco dopo con quelli che di anni ne hanno qualcuno in più.

L’avvio, come sempre è veloce e i molti tentativi che contraddistinguono la corsa, non vanno in porto. Dei 132 atleti partiti, alcuni si fermano per problemi meccanici o fisici e qualcuno invece si stacca e si accoda alla corsa che segue.

La pioggia che aveva fatto tanto paura cessa quasi subito, ma le strade rimangono viscide, provocando alcune scivolate, fortunatamente senza conseguenze.

 A 800 metri dal traguardo, quando ormai ci si aspetta un arrivo in volata, dal gruppo schizza fuori lo junior Giacomo Giordano. Alle sue spalle si studiano un po’ e Giordano guadagna qualche decina di metri, tanto che in prossimità del traguardo incomincia a gioire come si conviene, alzando le braccia al cielo, senza avvedersi che alle sue spalle iperversa uno sprint velocissimo. Negli ultimi 2 metri, Pacchiardo lo supera in velocità, lasciando l’esterrefatto cuneese, che arriva secondo, con le braccia penzoloni. In terza posizione si classifica Andrea Gallo, seguito da Dellerba (1° veterano), Merletti, Picco, Perotti, Cristiano Alberto, Pera, Lenza, Bisuito, Allois, Desco, Giancarlo Ferrero, Poli, Massimo Campo, e Vieta. Gli 85 km di corsa sono stati corsi alla media di 39,830 km/h.

Ben diversa la corsa degli 85 atleti con età superiore ai 50 anni, con i quali gareggia anche l’unica donna, la santenese Stefania Sensi.

Poco dopo il via nasce la fuga che caratterizzerà tutta la corsa. Ne sono protagonisti Dardi, Bausardo, Speroni, Bellato e Monti. Su 5 fuggitivi, ben 3 sono della Ternatese Jolly Wear di Varese e agli altri due non resta che subire i continui attacchi, volti a stroncare eventuali velleità bellicose.

L’arrivo è quasi scontato. L’ultimo scatto è di Claudio Monti, che si presenta al traguardo con una trentina di metri su Dardi e Bausardo, che sprintano davanti a Bellato e Speroni. Per loro la media è di 38, 420 km/h.

Il vero sprint è quello che irrompe poco dopo con Ostorero, che mette in fila Piacenza, Foravalle, Meneghini, Giolitti, Soffietti, Olivero, Fabris, Rovera, Argenta e Panepinto, mentre Alberici vince la volata del gruppo e, nella categoria sgA, precede Marletta, Uberti, Zuin e Lo Baido. L’unico sgB è angelo Traversa, come anche l’unica donna, la già citata Stefania Sensi, classificatasi 44ª assoluta.

Con la pioggia che inizia nuovamente a scendere, presso il Bar Il Baffo d’Oro si procede alla premiazione come da programma.

 

 

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://goo.gl/photos/cH4KEK7u3eWWF9C88

 

 

                                                                                                                                   Valerio Zuliani