Home » Gare » MB MARCELLO BERGAMO CUP 2015 » ORAGO 4-10-2015

ORAGO 4-10-2015

SERATA DI GALA ... BELLA E SOLIDALE

SERATA DI GALA ... BELLA E SOLIDALE - MASTERCROSSMTB

 SERATA DI GALA ... BELLA E SOLIDALE 

 In un salone stracolmo di bella gente s’è tenuta la serata di gala con le premiazioni  del Marcello Bergamo Cup con un parterre d’eccezione, infatti, uno a fianco all’altro hanno ricevuto un’ovazione di  applausi a cominciare dall’avv. Emiliano Borgna, rientrato per l’occasione direttamente da Roma:” E’ sempre un’emozione presenziare a queste feste sportive  - ci ha detto convinto e visibilmente commosso -  perché sapete esaltare il concetto sport/solidarietà e questo  vi fa   onore. Una fragorosa standing ovation accoglie Marcello Bergamo, ricordiamolo, nove Giri e un Tour de France, vittorie prestigiose come un giro di Campania e una  Milano –Torino tanto per citarne alcune, il quale alla domanda della base se questo bel master avrà un seguito , è stato chiarissimo e fermo:” Ci saremo sicuramente e per  molto tempo ancora, per tutto il carico umano del vostro gruppo, per la serietà delle vostre iniziative e per l’amicizia che ci lega a Catizzone oramai da  moltissimi anni. Poi è la volta di patron Sergio Poletti, ul sciur Palzola, contento di presenziare come amico ancor prima che come sponsor, un’amicizia che va ben oltre il rapporto economico e che rafforza ancor di più il nostro legame con la base   e col vostro ente. Poi è la volta del signor  Piero Fontaneto , capostipite del prestigioso pastificio sito alle porte di Borgomanero:” Mi  aveva parlato con entusiasmo  l’amico Sergio Poletti, del vostro mondo che gira a pedali e ora ho constatato di persona il vostro entusiasmo e la bontà delle vostre iniziative, sappiate che qualora avete bisogno per le vostre iniziative sportive e sociali io ci sarò”! L’amico F. Scaramuzzi invece manda un sentito augurio di pronta guarigione al presidente provinciale A. Filippini convalescente per un piccolo intervento programmato e poi  ricorda che nel comitato di MIlano e più precisamente  a Garbagnate, si disputerà il camp. Italiano di ciclocross.  Chi non ha avuto letteralmente parole è stato Caterpillar G. Riconda, delegato al fuori strada del comitato di Biella e Vercelli! Troppo commosso  al filmato proiettato in sala sulla gita dei ragazzi down , poi dietro le quinte ci confida: “Onorato di far parte del vostro giro che, diciamolo chiaramente, ha visto raddoppiare e a volte triplicare le presenze alle  gare  da me proposte”. E infine prende la parola chi scrive:” Carissimi amici amatori, abbiamo vissuto una stagione intensa con entusiasmo e semplicità e ci dispiace che sia già finita ma una cosa l'abbiamo capita: uniti serviamo, con le nostre competenze, con le nostre capacità pedalando verso obbiettivi comuni scrivendo ancora pagine belle di sport preparandoci al futuro… un futuro sempre più legato alla partecipazione attiva e responsabile dei nostri numerosi amatori Acsi che tante soddisfazioni ci stanno regalando. 

Siamo un ente di promozione sportiva che è molto meglio di come lo dipingono e che ha pagato , per troppo tempo, quel malcostume secondo il quale il miglior modo di far politica è quello di screditare  l’avversario. Non ci riusciranno mai , sapete perché? Perché Acsi è un ente che dialoga con i suoi sportivi, ma anche con chi, tramite gli sportivi, si rapporta con Acsi. E’ un modello, il nostro, che coniuga lo sport  all’utile, un concetto basilare che sta nella mappa genetica del nostro ente, un’associazione nel quale alle parole seguono sempre i fatti, anzi, prima i fatti e poi le parole. In questo salone si respira aria di storia, su questo palco abbiamo visto sfilare moltissime maglie tricolori nel ciclocross e nella mountain –bike e dopo questa serata  avremo solo il tempo di cambiarci d’abito perché già sabato prossimo scendiamo in campo in casa Palzola con la prima gara dell’omonimo master, che come l’MB Marcello Bergamo Cup, è il più lungo e articolato d’Italia. Consentiteci di ringraziare chi come Gaetano Sartor, Franco Bertona, Gregorio Sottocorna, Fausto Buschini, mio fratello Franco e altri ancora, si impegnano tutte le volte che chiediamo aiuto, senza di voi si farebbe poco e male. Poi la lunga sequela di maglie che finiscono sulle spalle di Mattia Birocchi, Simone “ Bum Bum” Ballini, Niccolo’ Rovano, Manuel Ballinetor, Marchino “The King” Colombo, Salva Giampà, Carmelo “Cow Boy “ Cerruto, Aldo Allegranza, Lucio Pirozzini, Lucia Rossi, e Sabrina Bellatti, a questi, nel trofeo BCC delle gran fondo, si unicono Fabio Bruno e Marika Paoletti, tutti immortalati dalle numerose reflex che in tempo reale mandano nei circuiti social la nostra festa che, statene certi, continuerà ancora. 

  

CARMINE CATIZZONE