Home » Non solo master » I NOSTRI RAGAZZI ... » MANUEL VIOLINO STA ... SCALDANDO IL MOTORE

MANUEL VIOLINO STA ... SCALDANDO IL MOTORE

 

Da Pollone a Donato

E' Domenica mattina e sono le 7:00, puntuale salto sulla mia bdc per fare un lungo, è ora di rimettersi in riga e pensare ai prossimi dieci giorni di carico per far fondo e salita in previsione della 24h Oasi Zegna che per me sarà una gara di solidarietà per Marco, ovvero la ormai battezzata 24h per Marco!

  

"In tanti hanno risposto all'appello, molte le iniziative di privati, alcune associazione come VCGuido, alcuni in forma anonima che rispetto e infinitamente ringrazio, aziende, i mitici Carmine Catizzone e Samantha Profumo, loro, io e Gianni Riconda, co la collaborazione del Comune di Quinto V.se per una staffetta su due ruote fra 24h, ciclocross di solidarietà il 19 Luglio a Borgo d'Ale e il 13 Ottobre a Quinto V.se per l'avvio di stagione di ciclocross, insomma stiamo cercando con tutte le nostre forze di concretizzare un futuro meno duro per Marco e molti amici che hanno contribuito in forma privata, che infinitamente ringrazio!

 

LaStampa.it del 03/07/2013"

 

Mi dirigo verso Biella percorrendo la statale, il vento è contro, le gambe non girano e a pochi chilometri dopo Vercelli buco lo pneumatico posteriore! La giornata sembra non ingranare, avrei già voglia di fare dietro front, con calma cambio camera d'aria e riparto, spero di non bucare una seconda volta altrimenti il rientro mi toccherebbe farlo in auto stop! Riparto con le gambe sempre imballate e quel vento contro mi fa sembrare la statale per Biella una lunga ed interminabile salita. Giunto a Biella prendo la classica strada in direzione Oropa, a Cossilla svolto a sinistra in direzione Pollone sulla strada della Burcina, da qui la strada è tutta un sali scendi dolce fino a Donato, non ci sono mai salite impegnative, poi seguo per Sordevolo dove trovo un'indicazione per la Trappa, da un colle in quella direzione, la salita è abbastanza impegnativa, ma dopo pochi chilometri la strada diventa sterrata e sono costretto a tornare in direzione Sordevolo.

  

Stessa cosa seguendo le indicazioni per il santuario di Graglia, ritornato sui mie passi proseguo per Muzzano, poi in successione Graglia con il suo santuario, Netro e per finire Donato, qui siamo al confine della Serra Morenica con la Valle d'Aosta. Ora si scende verso Borgo San Lorenzo per poi andare in direzione Gaglianico, Verrone per rientrare sulla statale in direzione Vercelli.

Un bel giro, sarebbe da allungare e rientrare da Viverone, certo è che questo giro si può sviluppare in ogni direzione, basta avere il tempo e la voglia di farlo! 

 

  

MANUEL MINOLA VIOLINO