Home » Non solo master » I NOSTRI RAGAZZI ... » LOURDES - SANTIAGO DI COMPOSTELA A 83 ANNI

LOURDES - SANTIAGO DI COMPOSTELA A 83 ANNI

LOURDES - SANTIAGO DI COMPOSTELA A 83 ANNI - MASTERCROSSMTB

 RAID  LOURDES-CAMINO del NORD- SANTIAGO  de COMPOSTELA


 Il percorso programmato dal Velo Club Casalese in questo 2013 del Raid ciclistico denominato “CAMINO del NORD di Santiago de Compostela” inizia dalla città di Lourdes. Raggiunto Irun si snoda lungo la frastagliata e spettacolare costa del nord della Spagna in vista dell’oceano Atlantico fino a La Coruna, prosegue per Muxia e Cabo Tourinan per concludersi a Santiago de Compostela dopo km. 1.564 e metri 20.028 di dislivello.

 

Questo raid ha visto la partecipazione di Giuseppe Dragoni (classe 1945) e Luigi Tosi (classe 1931).

 Il 4 giugno alle ore 13.30 atterriamo a Tarbes con il volo Ryanair. Approntate le biciclette iniziamo la nuova avventura in direzione di Lourdes e qui giunti una doverosa visita al santuario dedicato alla Madonna.

 

Il 5 giugno iniziamo la 1^ tappa che si snoda sempre in vista della catena montuosa dei Pirenei con le cime ancora innevate. Transitiamo da Pau e terminiamo la prima fatica nella località termale di Salies de Bearn dopo km. 135 e con un dislivello di metri 930.

 Con la 2^ tappa entriamo in Spagna ad Irun (Paesi Baschi) e terminiamo la tappa nella località balneare di Hondaribbia dopo km. 117 e disliv. mt 1.430.

 La 3^ tappa di km. 126 e dislv. Mt. 1.710 inizia sotto la pioggia, scaliamo l’Alto de Jazkibel mt 455 (salita nota perché solitamente è il punto dove si decide il G.P. di San Sebastian).

 Transitiamo da San Sebastian con le sue bellissime spiagge e terminiamo nella località balneare di Lekeitio.

 Sabato 9 giugno la 4^ tappa da Lekeitio a Bilbao di km. 106 e dislv. mt. 2070 si è svolta purtroppo interamente sotto pioggia battente, vento freddo e contrario con una temperatura di 11°C.

                                   Foto

La 5^ tappa con partenza da Bilbao è anch’essa percorsa sotto la pioggia e con molto vento. Terminiamo esausti la nostra fatica a Somo dopo km. 110 e dislv. mt 1.330

 Nella 6^ tappa da Somo a S.Vicente de la Barquera di km.94 e dislv. mt. 1.193, il maltempo si concede una pausa. Durante lo svolgimento abbiamo modo di incontrare alcuni cicloturisti del Pedale Sestese che stavano anch’essi compiendo il camino del Nord da Bilbao a Santiago, supportati però da un pulmino al seguito. Breve sosta, per scambiarci le nostre reciproche impressioni di viaggio.

 Tranquilla la 7^ tappa da S. Vicente de la Barquera a Villaviciosa di km. 107 e dislv. mt. 935.

 Abbastanza impegnativa ma con bel sole e temperatura gradevole l’8^ tappa che si snoda da Vllaviciosa a Cudillero per km. 125 e disliv. mt. 1.615.

 Mercoledì 12 giugno la 9^ tappa da Cudillero a Navia di km.84 e dislv. mt. 837 percorsa in una giornata uggiosa e nella maggior parte sotto la pioggia.

 La 10^ tappa si snoda nella prima parte abbastanza pianeggiante, ed in seguito con un susseguirsi di duri strappi e discese. Terminiamo la fatica quotidiana nella località balneare di Covas Viveiros dopo km. 115 e disliv. mt. 1.150.

 L’11^ tappa da Covas Viveiros a Ferrol di km.111 e disliv. mt. 2.044 si è rivelata la più dura per il forte vento, qualche spruzzo di pioggia e le numerose salite, fra le quali quella durissima fino ai mt. 621 dell’Alto de Herbeira con pendenze del 18%.

 Da Ferrol partiamo per la 12^ tappa con temperatura abbastanza rigida. Transitiamo da La Coruna e con un cielo grigio che minaccia pioggia, terminiamo in località Arteixio dopo km.82 e disliv.mt.1.159.

 La 13^ tappa di km. 108 e disliv. 1.406 mt. si svolge nella prima parte abbastanza tranquilla con continui saliscendi, ma dalla cittadina di Laxe fino a Muxia la percorriamo sotto una fitta pioggia.

 Martedì 18 giugno partiamo sotto una pioggia battente e temperatura di gradi 11 per Tourinan (estrema punta occidentale del Continente Europeo). Dopo Villarmid il maltempo si placa ma ci ostacola la marcia con un forte vento contrario fino a scalare ai  mt. 380 dell’Alto de Baians.

                                                                                                    Foto

Raggiungiamo in serata dopo km.118 e disliv. 1.933 Santiago de Compostela dove terminiamo il nostro raid dopo km. 1.564 e ben mt. 20.028 di dislivello.

 Mercoledì 19 giugno una visita alla splendida cattedrale di Santiago, un ringraziamento per la buona riuscita del Raid ed in serata con il volo della Ryanair il ritorno a casa.

 Questo impegnativo Raid, a parte l’inclemenza del tempo, si è svolto attraverso comunità autonome spagnole, dei Paesi Baschi, Cantabria, Asturie e della verde Galizia, sempre su strade bellissime immerse per centinaia di chilometri in folti boschi di pini ed eucalipti o a ridosso delle frastagliate coste del nord della Spagna, ricche di splendidi golfi, incantevoli baie ed invitanti spiagge.


  Luigi Tosi