Home » Non solo master » I NOSTRI RAGAZZI ... » IVAN SANTAROMITA CAMPIONE ITALIANO

IVAN SANTAROMITA CAMPIONE ITALIANO

 

IL MELINDA TRICOLORE SORRIDE A SANTAROMITA Fondo (TN) 22 Giu 2013 
Ispirato dal Trentino, Ivan Santaromita corona il suo sogno tricolore. Ci era andato vicino nel 2010 a Conegliano, secondo alle spalle di Visconti, e oggi ha fatto saltare il banco. Può ben dire, il 29enne varesino, che questa è la sua terra fortunata: al Giro del Trentino aveva vinto la cronosquadre nel 2012 e la tappa di Condino quest’anno. 
"Il Campionato Italiano per me è una cosa speciale – ha spiegato il neo-campione Ivan Santaromita  ho sognato questa maglia che tanti snobbano. Anche negli anni scorsi ho provato a farla mia, mi sono sempre piazzato tra i primi, stavolta sono partito per vincere e ho vinto ".
Con freddezza e maturità, Santaromita ha colto l’attimo fuggente ai 500 metri dal traguardo sorprendendo in pieno due espertissimi rivali come Michele Scarponi e l’intramontabile Davide Rebellin, ai quali è rimasta solo la consolazione del podio. "Li ho marcati strettissimi entrambi – ha aggiunto Santaromita – sono due campioni e sapevo che dovevo evitare anche il minimo errore ".
La delusione più cocente è toccata a Scarponi, poiché nel quintetto che ha deciso la corsa era l’unico ad avere un compagno di squadra, Simone Stortoni. Ma il vero sconfitto del tricolore è Moreno Moser, favorito della vigilia, apparso molto meno brillante del previsto: stavolta ha vinto l’esperienza. "Non era in giornata – ha affermato lapidario lo zio Francesco Moser  lo si è visto subito ". Moreno Moser tra l’altro era tra i pochi ad avere a disposizione una squadra numerosa e ben attrezzata in una gara che – per via del ridotto numero di partenti – era destinata a risolversi in una sfida individuale. Moreno ha fatto lavorare i suoi per rintuzzare le fughe della prima metà corsa – quella del terzetto composto da Stefano Borchi, Omar Bertazzo e Filippo Fortin, partiti al km zero, e poi l’assalto solitario di Alessandro Proni – salvo ritrovarsi sguarnito nel momento decisivo, dove tuttavia le gambe che non giravano erano soprattutto le sue.
Tra gli altri protagonisti più attesi sui 229 km da Malè a Fondo, si è visto che Franco Pellizotti non era nemmeno l’ombra di quello che aveva trionfato a Borgo Valsugana un anno fa. 
Impalpabile la prova di Cunego, come è ormai frequente da qualche tempo a questa parte. Quanto a Basso, era al rientro dopo una lunga assenza, la sua prova va considerata più che soddisfacente. Nocentini, Caruso, Gasparotto e Ulissi hanno a più riprese provato a entrare nel vivo dell’azione, senza successo. Da applausi invece Alessandro De Marchi, compagno di squadra di Moser e quinto uomo della fuga vincente, quinto al traguardo ma campione di grinta.
Domani, domenica, il programma dei Campionati Italiani si completerà con la prova professionisti a cronometro di 38,8 km da Mollaro-Mondo Melinda a Mezzana-Marilleva. Primo atleta al via alle ore 13.00, differita su RaiSport 2 dalle ore 22.30.
ORDINE D'ARRIVO
1. Ivan Santaromita (Ita) BMC Racing Team 6:14:48 2. Michele Scarponi (Ita) Lampre-Merida 3. Davide Rebellin (Ita) CCC Polsat Polkowice 4. Alessandro De Marchi (Ita) Cannondale Pro Cycling 0:00:20 5. Rinaldo Nocentini (Ita) Ag2R La Mondiale 0:00:26 6. Matteo Rabottini (Ita) Vini Fantini-Selle Italia 0:00:30 7. Simone Stortoni (Ita) Lampre-Merida 0:00:39 8. Enrico Gasparotto (Ita) Astana Pro Team 0:00:42 9. Damiano Caruso (Ita) Cannondale Pro Cycling 0:00:48 10. Marco Marcato (Ita) Vacansoleil-DCM Pro Cycling Team 0:00:51
ALLEGATI  CLASSIFICA GENERALE COMPLETA (83 KB)
Foto © Antonio Pisoni
Ufficio Stampa "Trofeo Melinda – Val di Non"
 

 

PRANZO SOCIALE DELLA S.C. PADOVANI

PRANZO SOCIALE DELLA S.C. PADOVANI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER LE CLASSIFICHE DI L. FORNASIERO

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

IL PEDALE COMITESE FESTEGGIA 20 ANNI DI ATTIVITA'

IL PEDALE COMITESE FESTEGGIA 20 ANNI DI ATTIVITA' - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

ANGELO LO RICORDIAMO NOI

ANGELO LO RICORDIAMO NOI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C. CATIZZONE