Home » Non solo master » I NOSTRI RAGAZZI ... » ENRICO PENGO ... REGALA UN SOGNO

ENRICO PENGO ... REGALA UN SOGNO

ENRICO PENGO ... REGALA UN SOGNO - MASTERCROSSMTB

 

Gara di solidarietà ondine: Enrico Pengo propone “Regalo un Sogno” con un’asta maglie dei campioni

 

Presentazione domani, sabato 30 novembre a Camisano Vicentino dell’Asta benefica online in favore di “Proviamo insieme per l’handicap” con le maglie dei campioni di ciclismo nazionali ed internazionali

 

 Camisano Vicentino (Vi). Appuntamento domani a Camisano Vicentino per la conferenza stampa di presentazione di “Regalo un sogno”, l’asta benefica online promossa da Enrico Pengo, meccanico di ciclismo della nazionale italiana e del team professionistico Lampre Merida. Da anni Pengo, apprezzato nel mondo del ciclismo e fuori, è legato all’associazione di volontariato “Proviamo Insieme per l’handicap”, promuovendone l’attività e lo sviluppo grazie ad iniziative di solidarietà. E come lo scorso anno, ripropone l’asta online di beneficenza con le maglie dei più noti campioni di ciclismo nazionali ed internazionali. L’iniziativa, aperta a tutti, verrà presentata domani alle ore 11.00 presso la Sala Consiliare di Camisano Vicentino.

 

L’asta, che sarà online da domenica 1 Dicembre, si terrà sul sito www.all1sport.com e vanta circa 25 maglie dei campioni ciclistici professionistici della stagione 2013.

 

L' Associazione di volontariato “Proviamo Insieme per l' handicap“, nata il 16 febbraio 1997 e diventata O.N.L.U.S. ( Organizzazione non lucrativa di utilità sociale) il 7 novembre 2000, ha sede in Viale Venezia a Camisano Vicentino (Vi).

 

L' associazione coinvolge circa un centinaio di volontari con lo scopo di aiutare portatori di handicap psichici e fisici, residenti nel Comune di Camisano Vicentino e nei paesi limitrofi, e le loro famiglie. Nel 2002 il Comune di Camisano concede, in comodato gratuito per 30 anni, una vecchia fattoria. L' Associazione ristruttura a proprie spese, prima la Casa colonica, creando un centro occupazionale diurno per 30 ragazzi chiamato casa “ IL SOGNO “, poi dal 2009 la stalla e il fienile per farne una “Casa famiglia” per 10 persone.

 

                                                                                                   Livio Fornasiero