Home » Gare » MASTER SPORT&SPORTS 2013 » DAVERIO 30/06/2013

DAVERIO 30/06/2013

STEFANO CAVALLIN ILLUMINA DAVERIO

 

CAVALLIN , SALMOIRAGHI E  SAPORITI A DAVERIO

 

Meno male che il Team Daverio c’è! Dopo l’ennesima dimostrazione d’affetto verso l’indimenticato “Presidentissimo” Pietro Bianchi  che proprio qui a Daverio viveva, lavorava e coltivava la sua coinvolgente passione per la bicicletta, ci convinciamo sempre più che era un grande uomo e il tempo che è galantuomo, sta dando ragione a questa tesi. Carlo Busatta, Luigi Zanini e tutti i ragazzi capitanati dai F.lli Pellegrini, ancora una volta hanno saputo dipingere di sana passione quest’angolo della contea dei laghi disegnando un interessante percorso che ha messo a dura prova mezzi e muscoli dei partecipanti alla 17^ tappa del master Spost & Sports . Le gare, interessantissime , ci hanno dato spunti interessanti! Prendiamo quella dei gentleman dove ha vinto un uomo semplice come

Foto 

  

Stefano Cavallin, un gregario di lusso che per una volta si veste  da capitano con licenza di stupire e vince  una gara bella, passionale e coinvolgente come una poesia di Leopardi . Ha penato per tenere a bada Roberto Slanzi, un grande, e solo 11’’ lo separano sotto il gonfiabile d’arrivo ma proprio la grandezza del battuto ci dà la dimensione dell’impresa di Stefano Cavallin che farà impazzire di gioia suo padre Berto, poeta  pure lui. Altro spunto interessante ce lo fornisce lo junior

Foto

  

 Diego Salmoiraghi, protagonista nello sport e nella vita, capace di ritagliarsi una domenica bestiale, diversa, speciale, sicuramente coinvolgente per il fatto che era reduce da una brutta caduta che lo ha tenuto fermo per quasi un mese. Ancora dolorante ad una spalla si posiziona in griglia e al via sembra morso da una tarantola, scatta a ripetizione e pregusta  l’impresa che si materializza ai danni di Mauro Del Medico e Simone Vaccaro,  ai quali rifila quasi tre minuti. Chapeaux ! Anche il cadetto Federico Bianco è letteralmente volato fra le dolci colline di Daverio e le sue verdissime colture e alla fine ha goduto meritatamente il suo bel trionfo battendo l’ex dilettante Andrea Tombolato, un gigante buono e l’educatissimo Daniele Giustina ma, il tempo migliore lo realizza ancora una volta il veterano

                             Foto                                                                  

 Loris Saporiti, cresciuto a pane a biciclette grazie a suo padre Emilio che ancora  nel “girello” gli ha regalò una biciclettina. Grandissimo anche il gladiatore Domenico Agostinone, non tanto per il secondo posto ma, per il fatto che ha corso con sette punti di sutura ad un ginocchio e ora si capisce anche perché lo chiamiamo “Maciste”. Un duro! Bene anche Andrea Ganassi e Davide Bionda.

Foto

  

Graziano Bonalda è sempre stato un leader, più volte campione italiano ha grinta da vendere ma, nell’ultimo lustro s’era un po’ … perso per motivi personali ma ora è tornato, più forte e determinato di prima e sta vincendo a ripetizione. Anche a Daverio impone la sua legge e Giorgio Rusca deve tenersi buono il secondo posto, come pure Maurizio Taini che sale al terzo posto ai danni di Tore Giampà, una vita da mediano che in corsa deve imparare a … studiare! Capisc a mè Totò!Il ciclismo di Lucio Pirozzini, Super “A” somiglia tanto ad una favola in cui il sovrano è circondato da nemici con la stessa casacca che scagliano dardi da tutte le parti ma neanche uno lo colpisce e ad abdicare non ci pensa nemmeno, si devono rassegnare Giuliano Garlaschè e Aldo Allegranza , il Re è sempre Lucio, il baffo più svelto del massiccio del Monte Rosa. Anche il super “B” Ambroes Temporiti deve sprigionare tutta la grinta che ha in corpo per sdoganare la vittoria, sempre in bilico per la tenace resistenza di Gregorio Sottocorna che alla fine fa sentire il fiato sul collo all’ex prestinè di Mesero.

Foto

  

 I ragazzi terribili di Fabio Calvetti stanno crescendo a vista d’occhio, ovunque vanno non passano inosservati e non solo per le vittorie che ieri hanno gratificato Daniel Sartore nei debuttanti su Giorgio Arrigoni e il giovanissimo Thomas Schimizzi che porta a Domodossola la quarta vittoria stagionale sul suo amico- rivale Roberto Sartore, ma soprattutto per stile ed educazione, si fanno voler bene alla pari dei ragazzini della Iride ( terzo Jacopo Barbotti) e di Nicolò Tumiati che non ha ancora saltato una gara e tutti sono stati promossi, idem per il vincitore dei primavera 2 Alex Viaretti, un ometto oramai, che vince bene su Gabriele Romano’ e sul .. nuovo di zecca e figlio d’arte Simone Ballini, quarto Luca Bergamelli, sempre leader della generale. Belle le premiazioni che hanno gratificato tutti e bellissime le parole del primo cittadino Alberto Tognola che ha ricordato Pietro Bianchi e ringraziato il Team Daverio, un gruppo operoso e serio, sempre pronto a ricordare un uomo che di valore come il Presidentissimo Pietro Bianchi che da lassù avrà senz’altro gradito.

  

CARMINE CATIZZONE

VITTORIE D'AUTORE AL TROFEO D'AUTUNNO

VITTORIE D'AUTORE AL TROFEO D'AUTUNNO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

ALPI CHALLENGE IN FESTA AL GLOBO

ALPI CHALLENGE IN FESTA AL GLOBO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

FINALE TORNEO DELLE PROVINCE 2017

FINALE TORNEO DELLE PROVINCE 2017 - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

TROFEO DEL PIOVESE DI STRA 15/10/2017

TROFEO DEL PIOVESE DI STRA 15/10/2017 - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

E' VENUTO A MANCARE GIANFRANCO BIASUTTI

E' VENUTO A MANCARE GIANFRANCO BIASUTTI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

MEMORIAL VILMA E LUIGI DONDI A MASSERANO

MEMORIAL VILMA  E LUIGI DONDI A MASSERANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

SCARPETTA TIMBRA LA VITTORIA AD ARZIGNANO

SCARPETTA TIMBRA LA VITTORIA AD ARZIGNANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI A. SCARPETTA