Home » Gare » MASTER PALZOLA 2015-2016 » CIGLIANO /-11-2015

CIGLIANO /-11-2015

PROFUMO, PERINI E FAVARO BRINDANO ALLE CANTINE DEL GIGLIO

PROFUMO, PERINI E FAVARO BRINDANO ALLE CANTINE DEL GIGLIO

 

L’inverno è l’essenza del ciclocross, lo sappiamo bene ma, ieri, i centosedici iscritti alla 6^ prova del fortunato Master Palzola hanno goduto di un cross estivo dove il fango e i terreni insidiosi, che sono come il sale e il grana  sulle tagliatelle di nonna Pina, sono stati banditi e le gare sono risultate velocissime e polverose come fossimo  in piena estate. In cabina di regia il Davide “ Cinghiale” Santhià e la sua U.C. Cicliano, 130 chili di simpatia che per l’occasione ha donato a tutti gli iscritti una scianta de vin della fornitissima Cantina del Giglio e come ristoro una vagonata di polenta ingentilita dal nostro Palzola.

Sul fronte agonistico le gare sono state eccitanti e se da una parte si sono viste delle belle individualità dei soliti mostri sacri, dall’altra si sono notate delle candidature delle seconde linee che vogliono dare una spallata alle gerarchie. Prendiamo i senior, se ne vanno subito il plurivincitore Francesco Barbazza e il tiratissimo Andrea Perini e se la giocano alternandosi al comando e disegnando traiettorie pulite dal primo all’ultimo giro ma al suono della campana è il biellese Andrea Perini che appena entra nelle vigne si produce in un allungo velenoso che annebbia le speranze del granatiere Barbazza che da ragazzo onesto, serio  e giudizioso, sotto il gonfiabile griffato Palzola ci confida: “ Andrea ne aveva di più ed è giusto così, io speravo nella volata ma lui l’ha evitata attaccandomi a due km dalla fine”. Senza storia la gara del veterano Ivano Favaro che “sentiamo” un po come gioiello di famiglia, prezioso per educazione e forza fisica  e brillante come il suo ricco palmares, anche se i battuti, Simone Veronese e il campione mondiale del tic tac Piero Piana ( primo dei vet. 2) , hanno dato l’anima per contrastarlo. Spettacolare la prova dei gentleman, anche qui è stata una questione “privata” fra il leader della generale Angelino Borini e la new entry Mauro Sedici, torinese dalla pedalata facile e piena che ad un certo punto, sembrava essere vicinissimo al colpaccio ma Angelino, più reattivo nel rilanciare la bici dopo gli ostacoli ha sfruttato questa sua  dote e vince la sua sudatissima ennesima gara Palzoliana. Il super “B” Virgilio Berti, per come sta correndo, potrebbe regalarsi una stagione esaltante, quinta vittoria (su sei gare) dopo una galoppata solitaria che solo Franco Bertona poteva strappargli se non fosse incappato in guai meccanici. Ad un certo punto  Berti s’è sentito libero di fare quello che voleva e porta ancora a casa i fiori e gli applausi dei presenti con i saluti di Matteo Petrucci salito sul podio insieme a Fraberto, alias Franco Bertona e i complimenti di Antonio Garbo e del cagionevole di salute Gregorio Sottocorna. E i super “A”, orfani di Lucio Pirozzini, si sentono liberi di sognare e  Aldo Allegranza e Gaetano Sartor si sono calati nei panni dei migliori attori protagonisti ed è bello vedere che finalmente il garbagnatese Sartor è tornato in piena salute fisica e mentale dopo il pauroso incidente di alcuni anni fa. Spumeggiante la loro lotta ma alla fine è il più scaltro Allegranza che si presenta tutto solo al cospetto dei giudici di gara con Gaetano Sartor a pochissimi secondo dalla gloria.

Samantha “Tsunami” Profumo non è una che s’affida agli oroscopi, ma si basa su allenamenti seri , programmati e continuativi che danno i suoi frutti, tutte nozioni che gli aveva inculcato Sergio “ Nibbio” Robutti, un padre più che un tifoso, che ieri da qualche angolo di cielo s’è goduto lo spettacolo. In fuga dal primo all’ultimo metro era concentrata come non mai e produceva una pedalata rabbiosa che gli garantiva dieci secondi di bonus a giro e quando a metà gara i secondi superavano il minuto abbondante, ha gestito sapientemente il vantaggio senza più rischiare per andare al traguardo col viso visibilmente umido di lacrime a forma di cuore e quel dito puntato al cielo che oltre a far battere le mani fa battere il cuore. Onore e merito anche a Paolina Cantamessa per il suo finale, si vede che ha lavorato sul fondo e s’è avvicinata molto a Samy.

Altra bella vittoria anche per lady Silvia Bertocco che non ha avuto problemi a battere una volitiva Elisabetta Cusati ed Elisa Remuzzi ed è stato bello vedere ben 14 donne, molte delle quali facce nuove , che hanno ingentilito l’ambiente mascolino per suo natura. Le altre vittorie vanno allo junior Pietro Vitanza, al debuttante Matteo Miosello che replica la vittoria del giorno prima e alla tremenda gemellina Alice Ballare’ che anticipa Marcella, la quale  ha promesso rappresaglie a Somma Lombardo fra pochi giorni.

Carmine Catizzone

 

 

VITTORIE D'AUTORE AL TROFEO D'AUTUNNO

VITTORIE D'AUTORE AL TROFEO D'AUTUNNO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

ALPI CHALLENGE IN FESTA AL GLOBO

ALPI CHALLENGE IN FESTA AL GLOBO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

FINALE TORNEO DELLE PROVINCE 2017

FINALE TORNEO DELLE PROVINCE 2017 - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

TROFEO DEL PIOVESE DI STRA 15/10/2017

TROFEO DEL PIOVESE DI STRA 15/10/2017 - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

E' VENUTO A MANCARE GIANFRANCO BIASUTTI

E' VENUTO A MANCARE GIANFRANCO BIASUTTI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

MEMORIAL VILMA E LUIGI DONDI A MASSERANO

MEMORIAL VILMA  E LUIGI DONDI A MASSERANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

SCARPETTA TIMBRA LA VITTORIA AD ARZIGNANO

SCARPETTA TIMBRA LA VITTORIA AD ARZIGNANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI A. SCARPETTA