Home » Gare » MASTER SPORT & SPORTS 2014 » CAVAGLIA DI BREIA 27/07/2014

CAVAGLIA DI BREIA 27/07/2014

TAINI E BERTOLI A CAVAGLIA DI BREIA

NOMI NUOVI ALLA CONQUISTA DEL MASTER CHE FA TAPPA A BREIA

 

 

Cavaglia di Breia, una cinquantina di abitanti  e un pugno di case dislocate a mille metri di altezza su pendii verdissimi, un paesino da presepe dove pare che il tempo si sia fermato . Non si ferma il nostro Master giunto alla sua 15^ tappa e alla presenza graditissima del Sindaco Daniele Todaro in persona, uomo politico molto sensibile al territorio, al sociale e alle attività sportive, prede il via la gara con tre distinte partenze.

Foto

In pool i giovani baldanzosi Junior, Senior, Veterani e Gentleman e subito Carmelo “Cow Boy “ Cerruto, parte pancia a terra e si cala idealmente nella gara esibendo un ciclismo d’una sconvolgente bellezza per semplicità d’azione e per pulizia di traiettorie. Pare abbia molta fretta il Veterano scatenato e infatti chiude la gara in un tempo strepitoso 1h, 28’ e 2’’, il tempo di prendere i fiori , fare due foto posando con gli amici rivali Davide Bionda e Barbero Riccardo per  poi schizzare via con la famiglia a Genova per una meritata crociera SNC nel Mediterraneo. Anche il suo illustre compagno di squadra, il Gentleman Luciano Pomella , sembra la rèclame della gioia e non solo per aver dominato la terza gara di fila , oggi battendo il capoclasse Roberto Pasin e Silvy Iseppato, ma aver preso coscienza che è difficilmente arginabile quando la condizione lo accompagna e la tranquillità lo assiste.

                                      Foto

Maurizio Taini, Senior del G.S.  Agrate Conturbia aveva la bocca amara per i tanti piazzamenti e a Cavaglia ha voluto addolcirla assaporando il dolce gusto della vittoria ai danni di Saverio De Luca e Fabio Bruno e noi del master salutiamo con soddisfazione la sua vittoria perché atleti come Taini sono ambasciatori  di pace, di educazione e di cultura , uomini e cittadini esemplari. Si riprende la scena anche lo Junior Manuel Ballini e lo fa alla sua maniera, con l’autorità e la sicurezza tipica di chi sa di avere nervi e muscoli d’acciaio e leggendo il nome del grande battuto , il granatiere Alessandro Fumagalli, rende meglio l’idea del gesto tecnico.

Foto

Le pedalate rosa incoronano nuovamente l’ex velina Silvietta Barbero fra le donne “A” e la new entry Monica Coppo che ha preceduto una ancor convalescente Angela Agazzone , la prima della generale Kathrin Oertel e Roberta Nicolini mentre nei Super Gentleman “A” è la possente sagoma  del  barbuto Marco Ciccardi

                                                          Foto

a materializzarsi sotto il traguardo gonfiabile posto nella piazza della paese dopo aver anticipato , non senza penare, sia Claudio Facchini  che  Giuliano Garlaschè.  Applausi convinti anche per la volata che  … non c’è che premia finalmente Matteo Petrucci sul polivalente Franco Bertona ma il migliore di tutti e il tempo di 50’ netti  nel primo giro ce lo conferma, è stato l’astro nascente Kevin Bartoli,

Foto

debuttante  longilineo che dimostra un certo feeling con la vittoria e ai flash dei numerosi fotoreporter restituisce la sua faccia pulita di bravo ragazzo, esattamente come l’altro Ballinetor, il primavera Simone, che non sbaglia un colpo e centra il bersaglio come una Winchester rovinando il compleanno a Nicolo’ Tumiati che a sua volta anticipa Jacopo Barbotti e Biagio Borella. Foto di gruppo alla quale si aggrega anche il primavera 2 Robertino Sartore  e subito dopo ma non prima di salutare il Sindaco Daniele Todaro e i ragazzi laboriosissimi della Pro loco e il Velo  Valsesia, di corsa a casa ad assoparare la passerella finale di un grande italiano che conquista Parigi: lo squalo  Vincenzino Nibali.

 

Carmine Catizzone