Home » Non solo master » nonno arnaldo » CARO NONNO ... TI SCRIVO

CARO NONNO ... TI SCRIVO

CARO NONNO ... TI SCRIVO - MASTERCROSSMTB

Caro Nonno … ti scrivo

Caro Nonno, permettimi di chiamarti affettuosamente così e per rispetto con la “N” maiuscola se così mi concedi  di esprimermi. Sono passati tre mesi da quel bruttissimo giorno, i primi due passati avanti e indietro dal’ospedale di Legnano ad  … osservare un tuo pur piccolissimo segnale di risveglio che non veniva mai ma la speranza non abbandonava né me , né tutti i … tuoi ragazzi che hanno speso lacrime sincere al tuo capezzale, convintissimi che una bella storia come la tua non poteva finire male. Ogni uomo , carissimo Nonno, racchiude in se ricchezze meravigliose , come l’amore per il prossimo, per il suo lavoro, per la sua amata sposa, per la sensibilità con la quale s’approccia all’altro, per la battuta spiritosa  e  che sono … doni per chi come Te sa donarli e anche riceverli e li condivide con chi merita.

Mi e ci domandiamo spesso come mai questa processione, lunga come una quaresima, di persone accorre da Te. Le infermiere affermano che neanche il Papa riceve  tante visite, di certo loro non sanno  che Tu possiedi delle risorse interiori che per noi sono un capitale da non dilapidare, come la semplicità, il sorriso, lo sguardo penetrante che emana fascino e lascia sempre spazio ad una tenera interpretazione e anche noi Ti rispondiamo come possiamo , con un sorriso, una carezza e un abbraccio che forse a Te sembrano una prova che esisti e che la vita, anche dopo la gravissima perdita della Tua amata sposa Vittoria, merita sempre e comunque d’essere vissuta. Ora che stai acquistando le tue funzioni siamo felici di provare quella gioia breve ma intensa di sapere che stai già .. spostando i tuoi orizzonti e stai già programmando il tuo ritorno tra noi.

Ti aspettiamo Nonno Arnaldo, le tue ragazze che ti adorano, hanno già acceso il forno per le lasagne e le torte ma lasciami dire , anche a nome del gruppo, alcune parole che di persona si fa molta fatica a pronunciare: “lo abbiamo sempre saputo, caro Nonno Arnaldo, che Sei una persona speciale, una di quelle poche persone che hanno un cuore e una sensibilità fuori da ogni logica, sei una persona che  con molto tatto ha saputo conquistare in questi pochi anni che sei con noi, l’affetto di famiglie intere, una comunità la nostra, che conosce bene il tuo sorriso e l’arte di dialogare con  parole giuste, sagge, e  ne spendi per tutti. Le Tue parole … profumano d’amore, si d’accordo, ma anche la carità che è sempre stata la tua filosofia di vita e che ti ha sempre visto in prima linea in quell’impegno umano e civile che da Te scaturiscono con naturalezza , con trasporto , con buonsenso”.

Per tutte queste cose, per il bene che ci hai sempre dimostrato, per il tuo avanzare nel solco della fede carissimo Nonno Arnaldo, possiamo tranquillamente affermare senza paura d’essere smentiti, che sei un dono di Dio. A proposito di .. Dio, i medici ti davano per … trapassato e ora non sanno spiegarsi questi prodigiosi miglioramenti fisici e mentali mentre noi, col ragionamento della tua stessa fede possiamo dire semplicemente quello che da sempre andiamo dicendo: “Una storia così bella non poteva avere un finale così triste”. Ciao Nonno Arnaldo, torna presto!

Carmine e gli amici del Master

 

 

[an error occurred while processing this directive]