Home » Gare » MASTER PALZOLA 2015-2016 » BORNATE PREMIAZIONE PALZOLA

BORNATE PREMIAZIONE PALZOLA

PREMIAZIONE PALZOLA E COMMOZIONE PER MIRKO PELLEGRINI

PREMIAZIONE PALZOLA  E COMMOZIONE  PER MIRKO PELLEGRINI

 

La stagione del ciclocross Palzola se n’è andata tra luci scintillanti e qualche ombra che ci costringe a riflettere su un domani che potrebbe restare radioso a condizione che  il nostro appassionatissimo sponsor Sergio Poletti continui a camminarci a fianco, oppure nebuloso se viceversa dovesse decidere, Dio ce ne scampi, di abbandonarci al nostro destino. La scorsa edizione del Master Palzola, ( ha relazionato lo speaker Gianluca Caputo)  si chiuse con un clamoroso successo nel campionato italiano corso in terra veneta, infatti ben 8 maglie su 11 finirono sulle spalle dei nostri amatori. Quest’anno nel campionato italiano corso a Garbagnate Milanese , le maglie da assegnare erano 14 e ben 10 sono state vinte  dai   figli del   nostro Master Palzola.  

C’è chi parla di casualità, fortuna, coincidenza ma  a noi piace pensare invece, che questi successi  s’affacciano laddove regna una cognizione seria della realtà costruita da persone attente e laboriose come quelle che si vedono  in ogni santo week end sui campi di gara e che si riconoscono nei “Rapaci” e si intrecciano  in una  fattiva collaborazione con  comitati seri e affidabili come quelli di Novara, Milano, Biella e Vercelli , impregnati  di una sana  e costruttiva  sintonia col Comitato Nazionale,  ben rappresentato dal Delegato Nazionale avvocato Emiliano Borgna, il quale nutre una considerevole fiducia in noi e nelle nostre competenze. Per la festa finale abbiamo scelto  la location di Bornate di Serravalle, funzionale, più ampia e che ci consente  anche di cenare  fra un valzer e una mazurca con la madrina di casa Silvia Bertocco  in forma davvero  smagliante.

Tantissimi premi, allegria e applausi e le parole del nostro delegato Nazionale sono state di ammirazione per un progetto come il Master Palzola che –ci ha detto convinto - andrebbe esportato su orizzonti ancora più ampi. Lo sponsor storico Sergio Poletti, patron della Palzola ha raccontato, poco prima di ricevere l’ammirazione di tutti,  della telefonata, suscitando risate in stile Legnanesi, intercorsa tra lui e il Condor Sottocorna: “Pronto Gregorio, posso darti del tu? Si certo. Stronzo”! Gregorio rimase senza parole – continua ul Sciur Palzola -  ma si riprese subito dopo quando gli spiegò che si meritava questo  … amichevolissimo titolo perché il libro di Gregorio dal titolo “Il volo del Condor 3” lo aveva  commosso e ul Sciur Palzola non piange facilmente. Poi sfilano anche il nuovo amico sponsor Fabio Fontaneto che ci ha deliziati con 200 confezioni di pasta fresca e i dirigenti Valerio Zuliani, Alberto Filippini, e Gianni Riconda .

 Prima di far sfilare campioni e gregari abbiamo chiamato sul palco  Cinzia Falconi, la mamma di Mirko, il diciassettenne che ha perso la vita per un incidente stradale solo un mese fa e abbiamo spiegato di come, questa mamma coraggio, ha deciso fin da subito di donare tutto di suo figlio e oggi sei persone vivono grazie ai suoi organi e due ragazzi sono tornati a vedere con le sue cornee ma c’è di più, ha voluto donare anche le offerte del funerale, tremila euro, alla onlus + di 21 Down perché Mirko aveva manifestato l’intenzione di partecipare alla gita che il comitato organizzatore  ogni anno organizza per questi ragazzi “speciali” e che ha conosciuto in occasione del ciclocross in casa Palzola. Poi un filmato, ( you tube all’indirizzo  Ricordo di Mirko Pellegrini)  4 minuti di commozione intensa, belle foto di Mirko accompagnate da una musica di Ramazzotti  molto  toccante  e quando scorrono  i titoli di coda, tutti  come in film,  s’alzano in piedi e regalano una standing ovation di oltre cinque interminabili minuti bella come una poesia di Leopardi, da far tremare le gambe a noi adulti e ai suoi coetanei in parata sul palco col nome di Mirko sul petto. E’ stata davvero forte mamma Cinzia a resistere ed ha potuto certificare quanto forte era e rimane  l’attaccamento del gruppo verso questo  “nostro” figlio giovane, forte, educato, sano e vittima innocente di un incidente assurdo.

Poi lasciamo che in Cielo pianga le sue lacrime  e facciamo sfilare campioni e gregari, api operaie e dirigenti, organizzatori e nuove leve come quelle di Max Curio e una volta caricati in macchina tutti premi ci lasciamo prendere per la gola gustando il catering predisposto per tutti , nella certezza che questa famiglia allargata del Master Palzola si ricompatterà nella prossima stagione, e già, perché tutte le prove sono già state confermate. Abbiamo solo il tempo di riporre l’abito bello e infilarsi una tutta perché incombe già  il nuovo master Mb Marcello Bergamo Cup .

Carmine Catizzone