Home » Gare » MASTER SPORT&SPORTS 2013 » BORGO D'ALE 28/09/2013

BORGO D'ALE 28/09/2013

CERRUTO, BALLINI E POMELLA CHIUDONO IN BELLEZZA

CERRUTO, BALLINI E POMELLA CHIUDONO IN BELLEZZA - MASTERCROSSMTB

CARMELO  CERRUTO  dominatore incontrastato a Borgo d’Ale

 

Il cielo è velato, la temperatura è sui 25° ma il vero nemico di oggi a Borgo d’Ale è l’afa, tanta afa che,  nonostante siamo a fine settembre, opprime come se fossimo a luglio.

E’ il team pedale pazzo che si fa carico di organizzare l’ultimo XC della stagione e, come al solito nulla è stato lasciato al caso.

Percorso in perfette condizioni, ripulito e tirato a lucido per l’importante occasione è un anello di 6.5 Km con 170 m di dislivello a giro con tutta l’essenza dell’XC. Salite corte ma molto impegnative come quella ormai mitica “del canalone”, single track tecnici dove la guida e la reattività del mezzo fanno la differenza, discese tecniche e veloci dove serve anche una punta di pazzia per primeggiare.

E per l’ultimo XC della stagione ben in 125 hanno risposto presente regolarizzando l’iscrizione.

Ore 15.30 si parte.           I primi a mettere le ruote artigliate in pista sono i rappresentanti della categoria veterani seguiti, ad intervalli di un minuto da tutte le altre categorie con i 12 primavera a chiudere le partenze.       Al primo passaggio sopra i tappeti magnetici controllati dal “mago” Renato Poletti transitano Carmelo Cerruto e Loris Saporiti che chiudono il primo giro pochi secondi prima dello scoccare del 18° minuto…..eccezionali.    Cerruto sa di non potersi fidare del compagno di fuga e nel terzo dei 4 giri in programma forza il ritmo in salita, si toglie Saporiti dalle ruote e si invola solitario verso una meritata vittoria. Sul terzo gradino del podio ci va Andrea Ganassi.

Luciano Pomella si aggiudica una sofferta vittoria tra i gentleman precedendo un mai domo Gianluigi Leo che lo bracca inutilmente per 4 giri ma alla fine sono 29 i secondi che lo separano dalla vittoria. Al terzo posto si piazza Gian Franco Arrigoni autore di un’ottima prestazione.

Fabio Bruno suda solo 6 camicie ma vince tra i senior precedendo per 8 miseri secondi un volitivo Michele Fantoli e di 19 uno sfortunato Salvatore Giampà che, per colpe non sue, è coinvolto in una caduta che gli fa perdere quei secondi determinanti con l’appuntamento con la vittoria.

La 7^ camicia (quella avanzata prima) la suda Mirko Martinotti che deve impegnarsi in un lungo sprint alla Cipollini per avere la meglio su Alessandro Mollo, neo campione provinciale biellese. Con loro sul podio, degnamente terzo in questa categoria, ci va Riccardo Ornaghi.

Nei cadetti ci pensa Manuel Ballini a mettere tutti d’accordo cogliendo l’ennesimo trionfo stagionale su Marco Raimondo che quest’anno ha corso a singhiozzo per gli impegni di studio e Samuele Piran anche lui vincitore nel provinciale biellese.

Sui 3 giri si cimentavano supergentleman, donne e debuttanti.

Il miglior tempo e relativa vittoria di categoria, lo sigla il superg A Giovanni Giachetti che con una gara accorta ed in rimonta va a precedere Giuliano Garlaschè ed il torinese augusto Bosio.

Tra i superg B non si saprà mai se fa più scalpore la non vittoria di Armando Campesato o la vittoria di Gianni Roncon.  Nel dubbio li celebriamo entrambi per la loro splendida prestazione con Gregorio Sottocorna sul terzo gradino del podio.

E’ Lorenzo Givone che si aggiudica la vittoria tra i debuttanti con una bella gara tutta d’attacco e va  precedere Daniel Sartore e Gabriele Giuliano.

Ben 10 oggi le rappresentanti del gentilsesso in gara ed anche loro hanno offerto un bellissimo spettacolo.          Prestazione da incorniciare coronata dalla vittoria, assoluta e di categoria, per Simona Etossi che ha trovato in Daniela Diprima un’agguerrita avversaria che ha ceduto con l’onore delle armi. Terza una sempre positiva Nicoletta Tiengo.              Tra le più giovani “donne A” a farla da padrona ci pensa Serena Mensa che va a precedere Elisa Mazzetto e Gisella lo Monaco.

Anche la pattuglia dei primavera è sempre molto nutrita.

Tra i più piccoli è gara a due con Roberto Sartore che vince in volata su Jacopo Barbotti mentre al terzo posto si piazza Nicolò Tumiati.                 Tra i più grandi, invece, vince Alessandro Viaretti che nel secondo giro riesce a costruirsi un piccolo margine sufficiente a garantirsi un vittorioso arrivo in tranquillità. Per il secondo posto è volata a tre con Michele Gelli che ha la meglio su Simone Ballini e Niccolò Rovano.

Come è consuetudine della gare del master, abbondante ristoro per tutti con succulenti crostini spalmati di invitante gorgonzola (naturalmente griffato Palzola), biscotti, patatine e bevande assortite.

I ringraziamenti di rito precedono le premiazioni officiate sul piazzale antistante la chiesetta di Santa Maria della Cella, con ricchi cesti per i vincitori e borse di prodotti vari e materiale tecnico per tutti gli altri classificati. 

Si chiude così la stagione 2013 del Master e del provinciale biellese, ora ci aspettano le premiazioni finali che Carmine Catizzone allestirà per sabato 5 ottobre al teatro oratorio di Jerago.

 

                                                                                                          Gianni Riconda