Home » Eventi » AIUTIAMO MARZIA

AIUTIAMO MARZIA

AIUTIAMO MARZIA A FARE DEL BENE

AIUTIAMO MARZIA A FARE DEL BENE - MASTERCROSSMTB

TUTTO E’ PRONTO PER LA PEDALATA DI SOLIDARIETA’

 

Da sempre i nostri campionati sono stati motivo di solidale attenzione verso  chiunque ci abbia chiesto aiuto e  la loro richiesta non è mai naufragata.  Non abbiamo mai guardato la carta d’identità di si è rivolto a noi , né  dove andava  finalizzato il nostro aiuto, l’importante per noi era ed è , sapere di essere stati utili a qualcuno meno fortunato di noi. In tutti questi anni abbiamo … pennellato molte tele,  ma la cosa davvero importante è stato porre le basi per costruire quel linguaggio comune che vogliamo sia recepito da tanti nostri amatori, accompagnatori e/o semplici appassionati dell’Udace che a vario titolo ci aiutano come possono. Anche in questa occasione il cuore Udacino batte forte e c’è chi si è presentato da me con un telaio in carbonio, chi con un paio di scarpe, altri con occhiali di marca e un orologio, e qualcun altro ancora con piccole donazioni economiche. Questi premi e altri ancora come un mini frigorifero, abbigliamento e materiale tecnico, verrà estratto fra coloro che pedaleranno con noi sabato 12 P.V. per aiutare Marzia Basili, conosciuta in ospedale a Legnano e che vorrebbe costruire un pozzo in Tanzania anche grazie a noi. La pedalata non prevede iscrizione, è a costo zero, e inoltre la Palzola ci ha fornito una forma intera di gorgonzola che daremo come ristoro una volta ritornati al centro sportivo di Sesto Calende. Se riesce verrà anche Marzia  a ringraziare tutti coloro che parteciperanno. Noi cercheremo di esaltare i sentimenti e i valori umani del nostro movimento , come fosse un vessillo da sbandierare, un marchio di fabbrica, un tatuaggio, una preghiera recitata col cuore e ricorderemo anche Luigi Antonio Barbero, papà di Silvia recentemente scomparso ha … ispirato questa iniziativa. Il ritrovo è fissato al centro sportivo di Sesto Calende alle ore 14.30, percorreremo il Ticino fino alla diga e pi faremo ritorno ristorandoci di tanto in tanto. Si può partecipare con ogni tipo di bicicletta e l’età prevista è dai sei anni ai novantanove, l’età di Sottocorna!

Carmine



 

VI RACCONTO TUTTO DALL’INIZIO

Quando il Nonno Arnaldo era ricoverato all’ospedale di Legnano, andavamo a trovarlo tutte le sere! Una processione di  figli … adottivi conosciuti nel nostro mondo amatoriale e tutti in apprensione per un uomo speciale per il quale abbiamo consumato tutti i grani del santo rosario perché non accettavamo l’idea che potesse  morire da un momento all’altro, non sarebbe stato giusto e non se lo sarebbe meritato.  Il Signore è  stato “ obbligato” a lasciarcelo ancora per un tot e allora quando si è risvegliato dal coma  si parlava delle nostre proiezioni solidali, le adozioni a distanza, i ragazzi down, i disabili e altre situazioni che  troviamo lungo il cammino del nostro movimento Udacino. Di fronte al letto del Nonno era ricoverato un altro signore in coma per aver subito lo sfondamento del cranio mentre tagliava un bosco. Ad assisterlo una ragazza semplicissima  ed educata ascoltava senza mai intervenire, per pudore e per rispetto. Il Nonno, dopo mesi di ribolazioni viene dimesso e non vediamo più quella ragazza acqua e sapone ma si sa , le vie delSignore sono infinite e ha pure  stabilito che le persone non s’incontrano mai per caso e così un settimana fa mi chiama Gregorio:  “Damm a trà, te see  ricordet della tusa dell’ ospedal  che la gh’ha de nom Marzia? Lee , la gha bisogn de parlà cun ti”! Il giorno dopo ci siamo incontrati  e molto candidamente ci confessa: "In ospedale parlavate di un  pozzo che avete costruito con il ricavato di una gara  di ciclocross (Memorial Minato), sto tentando di farne uno anch’io in Tanzania in un villaggio poverissimo. Mi potete aiutare"? E siamo qui. Noi aiuteremo questa ragazza dal cuore grande  e quando l’opera sarà ultimata ci manderà delle  foto per il nostro sito. E siccome il bene bisogna farlo bene l'aiuteremo subito al primo Maggio con una pedalata per tutti. Non si pagherà nulla, predisporremo dei ristori lungo la ciclabile e un ristoro a base di Palzola al centro sportivo. Siccome abbiamo dei premi, anche importanti, chi vuole potrà comprare al costo di un euro, dei biglietti e col ricavato compreremo un generatore come quello che usiamo nel Master che daremo a Marzia e se ci riusciamo  qualche mattone e magari il secchio e la carrucola ed aiuteremo questa ragazza che ha già speso per anni le sue vacanze per andare ad aiuterare chi è nel bisogno.  


Carmine, Gregorio, Silvia e Nonno Arnaldo

 



[an error occurred while processing this directive]