Home » Non solo master » LIVIO FORNASIERO » ACSI UDACE PADOVANA .. 35 ANNI DI PEDALATE IN AMICIZIA

ACSI UDACE PADOVANA .. 35 ANNI DI PEDALATE IN AMICIZIA

ACSI UDACE PADOVANA .. 35 ANNI DI PEDALATE IN AMICIZIA - MASTERCROSSMTB

Festa Acsi-Udace padovana, giunta alla 35^edizione fra  tanto entusiasmo, amicizia e volontà di fare ciclismo

Cadoneghe (Pd). Un parterre di invitati delle migliori occasioni ad affollare il salone delle Feste del ristorante "Al Gambaro" di Bagnoli di Cadoneghe, con in primis, che ha onorato la Festa con la sua presenza, il presidente nazionale Udace, Francesco Barberis e signora; Emanuele Mazzarotto, presidente del Comitato Acsi-Udace di Venezia; Elisabetta e Matteo Rampin della “Dueffe Sport”, per la 35^ edizione della "Festa Acsi-Udace Padovana", serata conviviale e premiazioni ai protagonisti della stagione ciclistica 2012.

        

Giuseppe Andreose ha fatto gli onori di casa,  con il saluto ai presenti e relazionando l’attività svolta, esprimendo parole di elogio e stima nei confronti delle società, degli atleti ed un plauso anche verso i numerosi presenti. "Un’altra stagione ciclistica di risultati positivi - ha dichiarato Andreose -, conquistati dai nostri atleti e questa festa, che è la 35^, ne dimostra l’affiatamento ed amicizia dei nostri numerosi tesserati e le varie società. Purtroppo la crisi si ripercuote anche nel settore amatoriale e le società, anche se di riflesso, ne risentono, in quanto gli sponsor diminuiscono, ma nonostante tutto, l’attività ciclistica amatoriale continua a fare il suo corso”.

                                                      

Giuseppe Andreose ha voluto aggiungere la sua particolare stima ai suoi collaboratori componenti del Comitato Acsi-Udace padovano per il grande lavoro svolto: da: Roberto Vecchiato, Livio Fornasiero, Danilo Bortolato, Diego Marega, Claudio Giusti, Giampaolo Ruzzarin, oltre al segretario, Roberto Gomirato. Alla C.T.P. presieduta da Gianni Milan, con Giorgio Dario e Agostino Temporin; la C.G.di G. presieduta da Mirella Tezzon, con Livio Fornasiero e Gianvico Soattin. Numerosi i successi di prestigio conquistati dagli atleti padovani,  che sono sfilati in passerella a ricevere il loro riconoscimento personalizzato, con i nomi scanditi dalla viva voce dello speaker della serata, Roberto Gomirato. Da Mosè Segato, Campione del Mondo strada e protagonista di tante vittorie; Gianmarco Agostini, Campione Italiano strada e record di vittorie (62); Tiziano Benedetti, Campione Italiano della Montagna ed altri titoli minori; Lino Samogizio, Campione Italiano Mediofondo; Gianluca Boaretto, pluricampione di Mtb, dal Campionato Italiano alla Coppa del Mondo, oltre a titoli minori; ai tricolori “Arti e Mestieri”: Luciano Fasolato, Paolo Petrachi, Silvia Melato , Filippo Gallocchio, Adriano Zerbinato. Un particolare riconoscimento a Leopoldo Legnaro, che per raggiunti limiti di età, è dovuto scendere di sella per le gare agonistiche, per lui ora, solo cicloturismo.

        

Sono passati in rassegna i protagonisti dei tanti campionati minori che su strada hanno visto primeggiare: Enrico Giusti, Carlo Ortolan, Gianni Baldon, Daniele Lissandrin, Silvano Tittoto, Diego Marega, Paolo Lazzarin, Pietro Minchillo, Patrizio Sinigaglia, Renzo Martinelli, Nicola Lazzarotto, Moreno Buso, Monica Carraro, Vittorio Rocco, Claudio Marcato, Matteo Zecchin, Filippo Gallocchio, Luca Mazzetto, Evelin Baseggio, Ottorino Lazzaretto, Ottorino Schiavo, Matteo De Boni, Maria Monaco, Silvia Melato, Ettore Tobaldo, Luca Favaretti, Alessandro Guiotto, Giancarlo Benato, Mario Marin, Lucio Tasinato, Alfio Maracani, Stefano Pigozzo,  Massimo Pasqualato, Nicola Trolese, Luca Pegoraro, Luciano Fasolato, Paolo Petrachi, Daniele Zuanon, Renato Malvestio, Luca Lai, Francesco Camporese, Radames Sporzon, Emiliano Rocco, Luigino Zanetti, Alberto Busato, Giuseppino Moro, Renato Sergio, Protagonisti nell’Mtb: Monica Squarcina, Christian Giusti, Manuel Piva, Elisa Cappellari, Mattia Bagnara, Luca Selmin, Giacomo Scalzotto, Maurizio Cherubin, Alessandro De Lorenzi, Giampietro Garofolin, Elisabetta Perazzolo, Michele Marini, Silvano Barbieri, Maurizio Borsato, Dario Grazian, Giorgia Battaglia, Ennio Mumeni, Luigi Inglesi.

                                                              Foto

Insomma, dal più anziano: Leopoldo Legnaro, al più giovane: Christian Giusti, che sono sfilati tra gli applausi dei presenti. Premiate anche le società che hanno trionfato nelle discipline ciclistiche su strada e sullo sterrato, alle quali è stato consegnato il "Superprestige Dueffe Sport". Per l’agonismo su strada al Team Adige Vescovana; per il mountain bike al Team Morbiato Racing Bike; per il ciclocross all’Asd Cicli De Franceschi. Riconoscimenti anche alle società che hanno organizzato più gare, prima fra tutte, l’Asd Massanzago con 5 organizzazione, seguita dall’Asd Pantarei Salboro con 4; l’Asd S.Eufemia e l’Asd The Twins con 3; Team EsteBike, Sellaronda Pionca, Vc Baone, Vc Anguillara e Asd Tecnoimpianti con 2 ed un premio speciale all’Asd Biciverde per maggior numero di tesserati, ben 136. Insomma, una festa che si è conclusa in ora tarda, tra l’alzata dei calici per il brindisi augurale per le prossime festività natalizie ed un arrivederci alla prossima ediz

                                                                                        Livio Fornasiero