Home » Non solo master » LIVIO FORNASIERO » A CAMPOSANPIERO I REGIONALI ACSI

A CAMPOSANPIERO I REGIONALI ACSI

 

Massiccia partecipazione a Rustega di Camposampiero

dove sono  state assegnati i titoli veneti Acsi Ciclismo

  

 

Camposampiero (Pd). In una splendida giornata di sole e di grande ciclismo, sono stati assegnati i titoli veneti dell’Acsi Sezione Ciclismo, che hanno visto indossare le maglie di categoria i seguenti corridori: Michele Oliviero tra i Cadetti, Renato Sergio tra gli Junior, Simone Penzo nei Senior, Alberto Causin tra i Veterani, Luigino Zanetti nei Gentlemen, Massimo Vittadello tra i SuperA, Mosè Segato nei SuperB, Anna Farina tra le Donne A, Maria Monaco tra le Donne B e Claudio Marcato nella categoria degli Over 70. Tutto questo, a Rustega di Camposampiero, dove è andato in scena il campionato veneto Acsi 2013. Manifestazione ciclistica amatoriale che è stata magistralmente organizzata dall'Asd S.Eufemia con la collaborazione dell'Asd Rustega e della Pizzeria Papillon. Al via ben 370 atleti provenienti da tutto il Veneto e non solo, la crema del ciclismo amatoriale italiano nobilitata dalla presenza dei campione Italiano Igor Zanetti e dei campioni iridati: Federico Costa e  Maurizio Gava. La prima partenza vedeva al via una sessantina di Supergentleman A . Battaglia fin dai primi chilometri  con gli atleti del Team Bertoldo a controllare la gara. Solo dopo metà corsa, un drappello di una decina di atleti si staccava dal gruppo e quando all'ulimo giro sembrava che la corsa si risolvesse con una volata ristretta , il corridore padovano, Massimo Vittadello, con un poderoso assolo piazzava il suo acuto, giungendo solitario al traguardo. Il gruppetto inseguitore era regolato con una volata magistrale da Giorgio Gretter su Luciano Guidolin. La seconda partenza era quella dei Supergentleman B e Donne con quasi 70 partenti, un vero record, frutto della separazione delle categorie. Qui la gara vedeva 3 fuggitivi prendere il largo che restavano al comando fino all'ultimo giro. Sul rettilineo d'arrivo si presentava il gruppo al completo e Mosè Segato, padovano di nascita e trevigiano di adozione, con la sua consueta stoccata finale metteva tutti d’accordo. Per gli Over 70 vittoria per Claudio Marcato e per le Donne A la vittoria andava ad Anna Farina, mentre per le Donne B a Maria Monaco. Toccava quindi alle categorie Veterani e Gentleman, ed i primi erano quasi in 100 mentre i secondi, una settantina. Media subito elevatissima per i Veterani, che fino a metà gara restavano in gruppo. Poi prendeva vita una fuga di una quindicina di atleti con i migliori in gara tra cui il campione del mondo in carica Federico Costa. Con un rientro spettacolare si aggiungeva a due giri dal termine, anche Gianmarco Agostini, il quale però forava proprio negli ultimo chilometri e per lui si sono chiusi i sogni di gloria. Arrivo a sorpresa, con Alberto Causin che regolava Giorgio Bottaro e tutti gli altri compagni di avventura.

Corsa molto combattuta anche quella dei  Gentleman, i quali però restavano in gruppo  fino alla fine. Volata imperiosa quindi, di Luigino Zanetti che batteva nettamente l’ex professionista Roberto Pagnin. Ultima batteria che vedeva una ottantina di Cadetti, Junior e Senior a darsi battaglia sotto un sole cocente ed il vento poi rendeva ancora più dura e selettiva la gara. Dopo alcuni giri si formavano molti gruppetti che poi arriveranno all'arrivo. Vittoria solitaria di Simone Penzo per i Senior, che anticipava Marco Toffolo e Renato Sergio, vincitore della categoria Junior. La vittoria dei Cadetti, andava ad un sorprendente Daniele Oliviero.

Il padovano Team Adige di Vescovana, vinceva l'ambito Trofeo messo in palio dalla Pizzeria Papillon. Si concludeva quindi, una giornata di grande ciclismo, con la vestizione delle maglie ai neo campioni veneti ed una ricca premiazione, di una manifestazione ciclistica organizzata alla grande dallo staff dell'Asd S.Eufemia diretto dallo sportivissimo Roberto Vecchiato e dagli amici dell'Uc Rustega.

Un grosso ringraziamento anche alle famiglie Pastrello e Perin veri promotori della gara. Un plauso anche alla giuria composta da Tiziano Guin, Franco Danesin, Gianvico Soattin e dal responsabile provinciale dell’Acsi Sezione Ciclismo, Giuseppe Androne. Questi sono gli ordini di arrivo per categoria:

  

 

Cadetti-Junior: 1) Renato Sergio (2Torri); 2) Marco Toffolo (Team Adige); 3) Luca Pegoraro (Iperlando); 4) Francesco Finetti (Team Mtb Ciclismo); 5) Simone Andretta (Mem Team Racing).

Senior: 1) Simone Penzo (Asd Melato); 2) Andrea Pauletto (Mrm Team Racing);

3) Ivan Ravaioli (Eurovelo Cicli); 4) Igor Zanetti (Iperlando); 5) Andrea Danesin (Team Lenox).

Veterani: 1) Alberto Causin (Barbariga); 2) Giorgio Bottaro (Zerotino); 3) Filippo Cogo (Team 3B Impianti); 4) Andrea Pendini (Adv Team); 5) Michele Zaccaria (Cicli Pengo).

Gentlemen: 1) Luigino Zanetti (Team Adige); 2) Roberto Pagnin (Barbariga);

3) Giuseppe Meggiolaro (Colli Berici); 4) Michele Zen (Uno Team Cittadella);

5) Cristiano Cassetta (Mas Arredamenti).

Super A: 1) Massimo Vittadello (Iace-Limena); 2) Giorgio Gretter (Stocchetti);

3) Luciano Guidolin (Elisa Pavimenti); 4) Vittorio Parpaiola (Team Adige);

5) Francesco Caneva (Cicli Caneva).

Super B: 1) Mosè Segato (Spinaci-Zaghis); 2) Giuseppino Moro )Team Adige);

3) Walter Baruzzo (Mobili Toson); 4) Ivo Doglia (Team Eppinger); 5) Enrico Giusti (Vc Pavan).

Donne: 1) Anna Farina (Cycling Division Team); 2) Valentina Disegna (De Luca);

3) Marta Marangon (Barbariga); 4) Alessia Bortoli (2Torri); 5) Maria Monaco (Team Bertoldo).

Nella classifica per società, ha prevalso il padovano Team Adige Vescovana, davanti a Asd Barbariga e Team Iperlando.

                                                                                                  Livio Fornasiero

[an error occurred while processing this directive]