REGOLAMENTO MASTER CSAIN DI CICLOCROSS

REGOLAMENTO MASTER CSAIN DI CICLOCROSS - MASTERCROSSMTB

MASTER CSAIN DI CX 2019-2020 

OTTOBRE 

  D 6   CIGLIANO                            VC    V.C. CIGLIANO

12 S    MONCRIVELLO                     VC    PEDALE PAZZO

NOVEMBRE 

 1 V     VILLAREGGIA                     TO     PEDALE PAZZO

 2 S     SOMMA LOMBARDO             VA    RAPACI

10 D    MIASINO                            VB    BILAKE MIASINO

16 S     COAREZZA                         VA    FUNTOS BIKE / RAPACI                       

17 D     MAZZE'                              TO    BIKERS TEAM

23 S     VALDENGO                         BI    G.A.C. VALDENGO

30 S     ARBORIO                           VC    A RUOTA LIBERA

DICEMBRE 

  7 S     GODIASCO                         PV    STAFFORA TRIATHLON

14 S     S. NAZARO DE BURGUNDI   PV    TEAM MEDIA BIKE

22 D     MAGLIONE                         TO    PEDALE PAZZO

26 G     MAGLIONE                         TO    PEDALE PAZZO

 

28 S      AGRATE CONTURBIA          NO    ASD AGRATE CONTURBIA 

GENNAIO

 4 S        ARRO                               BI    TEAM ARRO BIKE

 6 L         UBOLDO                          VA    PEDALE UBOLDESE

11 S       MONCRIVELLO                  BI     PEDALE PAZZO

19 D       BELGIOIOSO                    PV    VELO CLUB BELGIOIOSO  SCARINI

26 D      TINA                                TO    PEDALE PAZZO

FEBBRAIO 

 2 D        MAGLIONE                       TO   PEDALE PAZZO

 9 D        VERRONE                         BI    PEDALE PAZZO

 

 

REGOLAMENTO MASTER CSAIN DI CICLOCROSS 2019/2020

 

Art.1 Il Master  CSAIN di ciclocross  si articola in 20 prove ed è possibile partecipare anche con la Mountain-Bike, tuttavia il manubrio non deve superara la misura di 60 cm.

Art.2  Le prove sono aperte a tutti gli enti.

Art.3  Fin dalla prima gara, tutti i corridori che sono in procinto di cambiare categoria saranno già considerati passati nella nuova categoria.

Art 4 Dal primo Gennaio saranno ammessi solo i corridori in regola con il tesseramento 2020.

Art.5 Nel master di ciclocross  non si prevedono scarti.

Art.6 I punteggi verranno assegnati col seguente criterio:50-45-40-35-30-29-28-27-26, e così via fino all’ultimo classificato.

Art.7 Le gare di Somma Lombardo, Golasecca, Miasino e Agrate Conturbia fanno parte di un poker di gare chiamato “Trofeo Amici di CSAIN” con  assegnazione delle maglie del primato ai meglio classificati con vestizione ad Agrate Conturbia.

Art.8 Alle  gare del master non sono ammesse, specie in dirittura d’arrivo, pubblicità occulte  e siti che non siano di Csain e/o di sponsor del comitato organizzatore.

Art.9 La quota di partecipazione è fissata in euro 12 e al momento della prima iscrizione si pagheranno 3 euro in più per i numeri ( dorsali e frontali)  che rimarranno  personali  per tutto il Master Csain di ciclocross.

 Art. 10  Le partenze avverranno per tutta la stagione con il seguente criterio: 1^ partenza: Debuttanti, Junior, Senior, Veterani, seconda partenza: Gentleman-Super Gentleman A- B – Donne A- B,Primavera.

Art.11 Nei  percorsi di gara sono previsti almeno due serie di ostacoli naturali o artificiali.

Art 12 alle gare è ammesso il cambio bici ma solo nei box appositamente posizionati.

Art. 13 La premiazione finale avverrà  la settimana  successiva  all’ultima prova a Cavaglià.

Art. 14  Le premiazioni del trofeo  di ciclocross prevedono:ai vincitori maglia, fiori, targa  e cesto, secondo e terzi pacco e materiale tecnico, dal quarto al decimo pacco gara.

Art. 15 Non esistono vincoli di partecipazione minima al trofeo, tuttavia verrà riconosciuto un premio fedeltà a tutti coloro che porteranno a termine tutte le gare.

Art. 16  Per quanto non contemplato, vige il regolamento tecnico Csain Settore Ciclismo.

Art.  17 Foto, commenti, cronache, classifiche e frammenti su www.mastercrossmtb.it

                    Il coordinatore del progetto e Pres. della asd Rapaci

                                        Carmine Catizzone

 

MONCRIVELLO INCORONA CATIZZONE, ORNAGHI, TACCHINARDI E A. BORINI

MONCRIVELLO INCORONA CATIZZONE, ORNAGHI, TACCHINARDI E A. BORINI - MASTERCROSSMTB

MONCRIVELLO INCORONA CATIZZONE, ORNAGHI,

TACCHINARDI E A. BORINI

Spunta un tiepido  sole sul laghetto incantato di Moncrivello e loro compaiono. Formano un bel gruppo variopinto, sono gli afecionados del ciclocross del 1°  Master Csain di Ciclocross che rispondo al richiamo del Pedale Pazzo capeggiato da Gianni  “Caterpillar”  Riconda, il  comandante extra larghe che si avvale della collaborazione della ASD  Il Chiosco di Madame Elisa  e si accingono a contendersi  la seconda tappa del master  e,  fieri come gli alpini di Bassano,  si scaldano lungo le rive del laghetto che sembra uscito dalla saga di Harry Potter, sono quasi un centinaio  e  saltano gli ostacoli che manco gli stambecchi. Hanno bici in carbonio, scarpette e caschi super leggeri e alcuni indossano occhiali avvolgenti che sembrano colori di guerra ma sono tutti amici, si sfottono e s’incoraggiano a vicenda e si promettono batoste per onorare l’impegno di Luciano Aimaro, deux machina dell’evento giunto alla nona edizione! Puntualissimi  partono i giovani e aggrediscono di buona lena le sponde quiete  del laghetto, sono piegati dallo sforzo e lo junior Bum Bum Ballini attacca forte, troppo forte, tanto che guadagna subito una ventina di secondi ma deve poi … respirare e rallentare e ne approfitta il regolarista Richy Ornaghi , Senior 2 che lo raggiunge e lo sorpassa per cogliere l’assoluta lasciando a Bum Bum la vittoria di categoria. Bella affermazione del senior 1 Matteo Lonati che fa a sportellate con Stefano Missiaggia  ed entrambi  danno spettacolo, il pubblico gradisce e alla fine plaudono al forte federale in maglia Racing Crew.

Vincere è sempre difficile  -afferma Alessandro Agrini ( veterani 1)-    dopo una gara corsa tutta all’attacco e vinta per distacco, esserci riuscito con una certa facilità su Cosimo Strada e Fabio Marchisotti mi rende orgoglioso  anche se in cuor mio ci ho sempre creduto! Certo,   come ci ha creduto,  diciamo noi, il veterano Gabriele Tacchinardi, una forza della natura cui neanche atleti formidabili come Bruno Dellerba ed Emiliano Paiato possono arginare. Ci voleva una vecchia volpe come il gentleman Angelino Borini per conquistare la leadership nei gentleman 1  facendo lo sgambetto a Vincenzo ”Stallone”  Crivellari che presto si rifarà in virtù del suo innato orgoglio agonistico che è lo stesso identico del gentleman 2 Giorgio Chiarini, vincitore  autoritario su Eugenio Cossetto che ha corso in maglia tricolore. Nelle sfide degli attempati super A le attese sono dense ma vissute secondo una filosofia non scritta: qui si vince o si perde senza mai esaltarsi o abbattersi perché quello che conta davvero è il sano divertimento e il vincitore Carmine Catizzone  pare quello più divertito di tutti e a fine gara esclama :” Scusate il ritardo, ho avuto da fare  e per otto anni mi sono dedicato alla famiglia, alle organizzazioni sportive e al sociale ma, ora sono ancora qui, e già!”   Sorpresona nei super B dove a vincere è l’uomo che non t’aspetti, uno dei più umili e taciturni, il biellese Angelo Pionna che si prende il lusso di anticipare Gianni Roncon e il plurivincitore Augusto Bosio.

Le pedalate rosa della donna B Rosella Bazzarello continuano ad allungarsi sulla striscia positiva e vincente e dopo le numerose vittorie nella MTB  conquista con la bici da cross anche Moncrivello mentre la … nipotina e donna Laura Vecchio si districa molto bene fra impegni scolastici, musica, amore  e bici e non perde il vizio di portare a casa la rosa della vittoria. Sugli scudi anche il primavera e pupillo di Max Curioni Fabio Mungo che anticipa l’enfant du pais Stefano Barbato.  Puro agonismo dunque, ma anche una bella festa popolare  che il popolo Csain sembra gradire per la gioia del Pedale Pazzo e della ASD  “IL Chiosco” di Madame Elisa che ha predisposto una bella premiazione e un gran ristoro e ci invita a tornare tutte le volte che vogliamo. Musica per le orecchie di Gianni Riconda e Luciano Aimaro , chi scrive ascolta e recepisce il messaggio che è arrivato forte e chiaro, tanto che ritorneremo per il campionato regionale Csain …..

Carmine Catizzone

 

BUONA LA PRIMA AL MASTER CSAIN … DEI RIENTRI

BUONA LA PRIMA AL MASTER  CSAIN … DEI RIENTRI - MASTERCROSSMTB

 BUONA LA PRIMA AL MASTER  CSAIN … DEI RIENTRI

Quando il “Cinghiale” Davide Santhià chiama,  i cacciatori rispondono e armati delle loro pregiatissime palmerine in carbonio si presentano in ben 117 al richiamo del  simpaticissimo gigante buono che al solo vederlo ti mette di buon umore. Bellissima la location del tiro al volo con ampi parcheggi … a vista dal percorso e bellissimo anche il percorso che gli addetti ai lavori , non solo lo definiscono completo, ma lo segnalano alla coordinatrice nazionale Elisa Zoggia, presente in qualità di fotografa, per un’eventuale campionato importante per il prossimo futuro. I ragazzi scalpitano, c’è voglia di confronto, c’è da capire chi sono i … capitani delle rispettive categorie e ci si guarda intorno per cercare le new entry e tre figure calamitano l’attenzione delle numerose reflex, sono Max Marraffa che rientra dopo ben 12 anni di inattività, Emiliano “Samuray “ Paiato assente per un lustro per stare vicino alla sua creatura nata settimina e bisognosa di cure e Carmine Catizzone che dopo otto anni di assoluta inattività per impegni col movimento ha deciso che, da pensionato, può rientrare.  Puntualissimi come l’aumento delle tasse al rientro dalle ferie partono i giovani e subito lo junior Simone Bum Bum Ballini ci mette qualità e intraprendenza tenendo altissimo il ritmo che diventa impossibile per gli … umani  Marco Torreano e Franco Rovano che finiscono nell’ordine. Anche la categoria senior 1 saluta il suo padrone che risponde allo scatenato Riky Cattaneo che impone la sua legge, esattamente come  i cugini senior 2 dove l’altro Riky , l’Ornaghi, fa capire a Stefano Martinotti e Daniele saggia che la MTB gli ha lasciato una condizione super , difficile da contrastare. Nulla di nuovo nei quarant’enni  veterani  dove il leader maximo è sempre il veterano 1 Simone Veronese cui neanche  il passistone russo Denis  Sosnovschenco può fare  qualcosa per stopparlo, troppo forte, come pure il veterano 2 Roberti Mussa che s’impone , non senza qualche difficoltà nella prima parte della gara, per via della resistenza di Bruno Dell’erba. Nei gentleman 1 il folletto della Valsesia Angelino Borini fa un dispetto al granatiere Maurone Tursi, debilitato da una brutta caduta il giorno prima, e vince …facile davanti al suo Presidente G. Moretti che se lo mangia con gli occhi. Francamente non conoscevamo il gentleman 2 Roberto Redaelli  ma, saperlo vincente su gente davvero tosta come Sandro Gay e Mauro Locatelli ci convince che sarà un protagonista delle gare off road che si correranno da queste parti e non solo. Nulla di nuovo nella scena dei super A, ha vinto chi doveva vincere e del resto vince quasi tutte le gare  da tre anni, parliamo di Claudio Biella che anche oggi  ha dominato alla grande lasciando a Licio Gelli  e al rientrante arrugginito Catizzone il compito di  dividersi il resto del podio, esattamente come ha saputo fare il cuneese  e super B Ferruccio Elia che non ha avuto difficoltà a vincere su Vigilio Berti e Aldo Allegranza. Le pedalate rosa ci restituiscono le immagini serene della donna A Valentina  Mariani, un ragazza semplice e umile e se vi sembra una storia già vista, avete ragione, corre da quando suo nonno la mise in bici all’età di sei anni ed è sempre andata forte, se ne sono accorte Regina Sheril e Lauretta Vecchio ma anche la longilinea e seriosa donna B Simona Massaro mica scherza, vero Rosella Bazzarello?  Il tempo di cambiarsi e posare le palmerine nei bauli delle macchine e Caterpillar  Riconda ci chiama per le premiazioni ma, prima però c’è da consumare il pasta party e bere una Dreer  fresca e poi, borse e premi per tutti, da queste parti così si costuma, poi tutti a casa , anche il Cinghiale che soddisfatto si congratula con tutti gli intervenuti e li invita a seguire le nostre pagine facebook per le centinaia di foto e commenti che, visto come è andata , registreranno parecchi like.

Carmine Catizzone

PROSSIME GARE IL PRIMO NOVEMBRE A VILLAREGGIA E IL DUE NOVEMBRE A SOMMA LOMBARDO

PROSSIME GARE IL PRIMO NOVEMBRE A VILLAREGGIA E IL DUE NOVEMBRE A SOMMA LOMBARDO

SEGUE PRESENTAZIONE....

 

L'ANGOLO DEL POETA

 

LIVIO FORNASIERO

 

I NOSTRI RAGAZZI ...

 

LE CRONACHE DI A. SCARPETTA

 

CICLOAMATORI MONTAGNANA, PEDALARE PER DIVERTIRSI

CICLOAMATORI MONTAGNANA, PEDALARE PER DIVERTIRSI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER LE CLASSIFICHE DI L. FORNASIERO

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

ULTIME GARE SI DIVIDONO TRA STRADA E CICLOROSS

ULTIME GARE SI DIVIDONO TRA STRADA E CICLOROSS - MASTERCROSSMTB