CENTOTRENTA AMATORI PALZOLA … AL LAGO DELL’OLMO

CENTOTRENTA AMATORI  PALZOLA  … AL LAGO DELL’OLMO - MASTERCROSSMTB

 CENTOTRENTA AMATORI  PALZOLA  … AL LAGO DELL’OLMO

Si dice,  parafrasando un vecchio detto popolare: “bellezza mezza ricchezza”. Ci sembra che questo binomio sposi alla perfezione il nostro Criterium Palzola che ai più sembra una galassia bella e molto considerata, soprattutto dalla base e dai suoi moltissimi amatori, anche oggi in 129, che ambiscono scrivere il loro nome in calce sull’album dei ricordi di un master che vale e i numeri , 914 in 8 gare ce lo confermano. Questa volta ci portiamo a Tornaco e più precisamente al  laghetto dell’Omo, un’oasi protetta popolata da cigni ed aironi che fanno da cornice ad un habitat davvero  incantevole. Agli ordini del colosso Gianni Riconda partono puntualissimi i giovani e subito lo scatenato scugnizzo della Ca’ di Ran Bum Bum Balllini si esibisce in un assolo da favola e che nessuno riesce a contrastare, anzi, più passano i giri e più il distacco si dilata, alle sue spalle si forma un terzetto interessantissimo composto da campione scatto fisso e senior 1 Paolo Bravini e dai … cugini senior 2 Francys Barbazza e il golden boy Claudio Pivotto che ce l’ha messa tutta per cercare di sgambettare il fortissimo Barbazza che a due giri dalla fine ingrana la quarta e se ne va solitario e autoritario verso la sua quinta vittoria con una decina di secondi su Pivotto e poco di più su Bravini che vince la sua categoria sul bravissimo Fabio Bedolo.  Bentornato Nicholas! Con questo eloquente augurio viene accolto oltre il traguardo dal suo team,  il forte junior Turetta che dopo aver sfiorato la vittoria, finalmente la bracca con tutte le sue forze dopo aver lottato con Daniele Gozzi e Alex Dotti. Un Alessandro Monetta ( veterano 2) particolarmente ispirato e incisivo , scardina la difesa di agguerriti avversari tosti e cazzuti quali Gabriele Tacchinardi, Edo Romano’ , Vincenzo Crivellari e Orlando Borini, arrivati nell’ordine,  e con uno scatto felino portato al suono della campana s’invola verso una vittoria brillante con a ruota l’aptro veretano, quello 1 che risponde al nome di Roberto Borgonovo che ci convince sempre di più che questo comasco, importatore di BMX , sarà sempre più un elemento da tenere in considerazione , visto che corre il ciclocross solo da quest’anno  e dimostra una sicurezza e una forza davvero disarmante. Pronti , partenza via , e già dopo tre curve è in fuga  esponendo tutto il suo repertorio  fatto di allunghi e scatti e senza neanche poi  dannarsi più di tanto, tiene a bada un sempre più convincenti Eugenio Cossetto che si trascina a rimorchio il gentleman 1 Angelo Borini che ovviamente non  tira un metro  e tanto gli basta per vincere su Marco vacchini e Sergio Cornago. Il super A Marco Previde Massara c’è, anche se è tornato a casa da Tornaco solo, si fa per dire, col secondo posto. L’ex campione mondiale di canoa ha fatto correre più di un brivido al vincitore Flavietto Sommaruga che ha dovuto sfruttare tutta la sua capacità di guida e solo nel finale a zigo zago degli ultimi trecento metri  lo ha anticipato di quel tanto che basta per alzare le braccia al cielo e portare in Polisportiva Besanese un’altra convincente vittoria. Ancora una volta il super B Lucio Pirozzini ha letteralmente dato una lezione di ciclismo a tuta la concorrenza deliziando il pubblico  che risponde con applausi  perché capisce che la musica , anzi, la sinfonia del fuoriclasse di patron Moretti è da cineteca e i pur bravi solisti Aldo Allegranza e Vigilio Berti si…devono accontentare del podio, anche se di lusso. Finchè … la Daniela Di Prima va, lasciala andare! Così cantava Orietta Berti quando  danuiela era bambina  ma a dire il vero, le sue avversarie e donne B ,Barbara Fanchini e Paola Cantamessa,  non avevano alternative se non volevano rischiare l’infarto e infine Laura Vecchio, donne A , si prende il non facile lusso di battere Cristina Cortinovis  e una sorprendente Alice Ballarè. Ottima la premiazione e la soprattutto la foto dei vincitori con lo sfondo del lago dell’Olmo che subito viene postata su Instagram  perché è un clik che vale e tutti devono vederla .

Carmine Catizzone

TORNACO 2017 TORNACO 2017 [280 Kb]

GIFFLENGA, VITTORIE E LEZIONE DI VITA

GIFFLENGA, VITTORIE E LEZIONE DI VITA - MASTERCROSSMTB

 GIFFLENGA, VITTORIE E LEZIONE DI VITA

Le parole, sentite e sincere,  che la giovanissima sindaca, Dott.ssa Elisa Pollero, ha pronunciato al momento della premiazione, sono state davvero eloquenti : ” Ci sono molti  ingredienti che uniscono voi sportivi, due su tutti però vi fanno grandi: l’amicizia e la condivisione e oggi avete portato una ventata d’aria fresca in questo piccolissimo paesino, uno dei più piccoli d’Italia con le sue 130 anime a vocazione contadina. Grazie davvero e se avete gradito la nostra accoglienza, tornate, qui siete i benvenuti”.  Detto fatto, abbiamo già dato la nostra disponibilità al team Velo Club 13 capitanato dal dinamico Davide De Stefanis. La gara dei giovani junior ci racconta di un’esorbitante galoppata  solitaria del longilineo varesino Alessandro Speroni  che non ha mai corso seri pericoli e vince nettamente e di una quiete apparente che dura solo dieci/quindici minuti fra i senior 1 Stefano Missiaggia e l’enfain du pais Alessandro Bertolotti , poi , piano piano la figura del barbuto Missiaggia s’allontana sempre più nei campi coltivati a riso e centra l’agognata vittoria ai danni di un degno e solido avversario. Bella e convincente vittoria anche per il senior 2 Riky Ornaghi  che non ha avuto difficoltà a staccare fin dai primi giri Emanuele Marcato, visibilmente a disagio sul percorso gibboso e insidioso di Gifflenga. Non c’è due senza tre, dice il proverbio, ed è quello che sperava anche Ivano Favaro ( veterano 1) ma non aveva fatto i conti con Alessio Bertolotti che dei proverbi non gl’ene frega  nulla e oppone una resistenza davvero superlativa che ha scombussolato i piani al fortissimo campione italiano, il quale, solo nel corso dell’ultimo giro ha trovato la forza di portare uno scatto rabbioso come un calcio di rigore di collo pieno. A Bertolotti la convinzione che può lottare  ma anche di giocarsela nelle prossime gare. A volte è sufficiente un’intuizione, un guizzo, un flash per vincere una gara ed è quello che ha … intuito Riccardo Barbero quando, dopo averle provate tutte per staccare il granitico e possente Luca Favero, ha intuito  che per farlo fuori doveva assolutamente arrivare per primo sugli ultimi ostacoli posti a duecento metri dal traguardo e poco prima di due curve a 180° . Detto fatto, la sua volata l’ha prodotta lì, sugli ostacoli, saltondoli per primo e non consentendo più di conseguenza il sorpasso del forte portacolori della U.S. Vallese.  Pronti via e il gentleman 1 Marco Vacchini è già …fermo con la catena aggrovigliata sul cambio. Piede a terra e inseguimento disperato ma composto, un’azione davvero notevole se consideriamo che da ultimo si porta in testa a tre giri dalla fine e già che c’era prosegue portandosi solitario a comandare la corsa vincendola ai danni dell’esterefatto Massimo Salone che già assaporava il dolce gusto della vittoria. Nove corse e nove vittorie ma non chiamatelo campione, potrebbe offendersi Massimo Valsesia che anche a Gifflenga corre nell’unica maniera che conosce, quella del dominatore da far invidia alla famosa reclame del profumo…Egoist! Un rullo compressore e l’unico a salvarsi dallo schiacciamento è stato il nostro fedelissimo Roberto Stagnoli, un vero signore. Vittoria in scioltezza per il super A Gaetano Sartor che con i 50 punti portati in cascina alza un muro invalicabile sulla generale, lo sanno bene Paolo Mezzo Piero, Domenico Cosentino e Giulio La Scala che a turno hanno cercato di contrastarlo, inutilmente. Fra i super B non c’era il gatto e allora ha… ballato Vigilio Berti che zitto zitto abbraccia i fiori e si porta a soli 5 punti dalla vetta in generale. Ha corso con una spalla lussata la donna B Monica Grendene, ha stretto i denti e alzato di molto la soglia della sofferenza visto su questo percorso si … ballava parecchio ma, voleva assolutamente onorare l’impegno dei ragazzi del Velo Club 13 che in questa gara hanno davvero dato l’anima ed è stata ripagata con una bella vittoria che dedica al suo osteopata  e incoraggia la seconda classificata Cristina Cavallin a perseverare mentre fra le mademoiselle vince Lucia Rossi sulla giovane e inesperta Alice Ballarè, ancora troppo impacciata sugli ostacoli e vittima di due cadute. Anche a Gifflenga il nostro Palzola ha confermato amicizia, forti legami e soprattutto condivisione e quando la Sig.a  Cristina Rondon ha ricevuto il microfono ci offre una bella lezione di vita:” Ho perso una nipotina di soli 11 anni che necessitava di midollo osseo,  disperata, avevo due possibilità: 1 andare tutti giorni al cimitero e sbattere la testa contro la sua lapide, 2 darmi da fare affinchè altri bambini non debbano pagare un prezzo così alto e mamme piagere tutte le loro lacrime per una malattia che oggi si può sconfiggere se si trova un donatore compatibile. Credo che lo sport e nello specifico il vostro Palzola – ha continuato convinta la Sig.a Rondon - sia un veicolo straordinario e se anche uno solo di voi volesse aiutare qualche bambino  a riprendersi la vita e genitori  a salvarsi dalla disperazione, mi può contattare  al cell. 3294908430". Anche questo è ciclismo….

Carmine Catizzone

CALENDARIO CRITERIUM PALZOLA 2017/2018

 

   

MASTER  PALZOLA 2017/2018

 
       

OTT

     

  8

D

CIGLIANO

BI-VC

14

S

CAVALLIRIO

NO

15

D

   

21

S

SORDEVOLO

BI-VC

22

D

   

28

S

CASTELLETTO CERVO

BI

 

 

 

 

NOV

     

1

Me

VILLAREGGIA

VC

4

S

VERRONE

BI

5

D

BORNATE

VC

11

S

TORNACO

NO

12

D

GIFFLENGA 

BI

18

S

   

19

D

PARUZZARO

NO

25

S

GARBAGNATE

MI

26

D

CASALE MONFERRATO

AL

       

DIC

     

2

S

   

3

D

Comazzo

MI

8

Ve

MAGLIONE

BI

9

S

   

10

D

   

16

S

   

17

D

GRAVELLONA L.

PV

23

S

VIGLIANO B.SE

BI

24

D

   

26

Ma

BORGO D'ALE

BI

31

D

 

 

GEN

     

1

L

   

6

S

   

7

D

 MONCRIVELLO 

 BI

13

S

   

14

D

 

 

20

S

TINA

TO

21

D

   

27

S

   

28

D

 

 
       

FEB

     

 

     

4

D

AUZATE

 

 

CRITERIUM PALZOLA DI CICLOCROSS   2017/2018 

 REGOLAMENTO 

 

Art.1 Il criterium Palzola  si articola in 20 prove ed è possibile partecipare anche con la Mountain-Bike.

Art.2  Le prove sono aperte a tutte le categorie Acsi Settore Ciclismo  + Consulta.

Art.3  Dal primo Gennaio saranno ammessi solo i corridori in regola con il tesseramento 2018.

Art.4 Nel Master Palzola  non si  prevedono  scarti.

Art.5 I punteggi verranno assegnati col seguente criterio: 50-45-40-35-30-29-28-27-26, e così via fino all’ultimo e a tutti coloro che portano a termine le gare , vengono assegnati 10 punti di  presenza.

Art.6 E’ previsto un master parallelo chiamato  “Vinceranno Domani”  con  assegnazione delle maglie del primato ai meglio classificati dei non vincenti nel nostro Master Palzola edizione 2017-2018.

Art.7 Alle nostre gare non sono ammesse, specie in dirittura d’arrivo, pubblicità  e siti che non siano di Acsi, Palzola e/o di sponsor del comitato organizzatore.

Art.8 La quota di partecipazione è fissata in euro 12, al momento della prima iscrizione si pagheranno tre euro in più per il numero che sarà personale  per tutto il Master Palzola.

Art. 9  Le categorie FINALI del nostro Master Palzola sono quelle che ci indica Acsi : Primavera - Debuttanti – Junior – Senior 1&2  – Veterani 1&2 – Gentleman 1&2 – Super A – Super B – Donne A – Donne B e alla prima iscrizione del master chi passerà di categoria con il nuovo anno, viene già considerato nella nuova.

Art.10  Nel nostro Master Palzola  si rispetterà integralmente il regolamento organico Acsi settore Ciclismo e il cambio bici e/o ruote avverrà solo ed esclusivamente nei box.

Art. 11  . Le partenze avverranno per tutta la stagione con il seguente criterio: 1^ part.: Deb, Jun, Sen, Vet,  2^  partenza: Gentleman-Super G. A- B – Donne A- B - Primavera

Art.12 Nei nostri percorsi di gara sono previsti almeno due serie di ostacoli naturali o artificiali.

Art. 13 La premiazione finale avverrà  la settimana successivo all’ultima prova.

Art. 14  Premiazioni del trofeo Master Palzola: ai vincitori maglia, fiori e cesto, secondo e terzi pacco e materiale tecnico, dal quarto al decimo pacco gara.

Art. 15 Premiazioni “Vinceranno Domani” : ai vincitori maglia , fiori e cesto, secondi e terzi pacco gara.

Art. 16 Non esistono vincoli di partecipazione minima al trofeo.

Art. 17  Per quanto non contemplato , vige il regolamento tecnico Acsi “Settore Ciclismo”.

Art. 18 Foto, commenti, cronache, classifiche e frammenti su www.mastercrossmtb.it

Un sentito ringraziamento al prestigioso caseificio Palzola  per la gentile collaborazione.

 

 

 

 

 

CALENDARIO CRITERIUM PALZOLA 2017/2018 - MASTERCROSSMTB

19/11 A PARUZZARO (NO) DA MASSIMO VALSESIA

19/11 A PARUZZARO  (NO) DA MASSIMO VALSESIA - MASTERCROSSMTB

19/11 A PARUZZARO  (NO) DA MASSIMO VALSESIA

 

Per la decima tappa del Criterium Palzola scende in campo un colosso del ciclismo amatorile con un feeling particolare con la vittoria:Massimo Valsesia. Sono due mesi che un giorno e uno no è sul percorso a pulirlo, piantar picchetti e rastrellarlo perchè Massimo è fatto così, non lascia nulla al caso, altrimenti non sarebbe un pompiere. Duemilatrecento metri con difficoltà naturali che alla lunga faranno la differenza. Ci sono tratti dove devi spingere e altri dove far valere la tecnica, il tutto attorno ad un tranquillo laghetto del Picchio gestito dagli alpini che - ci dice convinto- mi stanno dando una grossa mano e che prepareranno anche il thè caldo per tutti. Non mancheranno i premi  che saranno gratificanti e per tutti perchè sposo la teoria dei Rapaci secondo i quali tutti  fanno fatica e tutti devono dovrebbero esere gratificati. Divertimento dunque e anche fair play in uno spettacolo come quello del nostro Palzola dove è stato chiamato a commentare l'amico Fabrizio Gulmini che avrà tempo e modo di esaltare le gesta dei notri tanti aspiranti campioni e big affermati e non è da esludere che non sia della partita anche qualche fuoriclasse veneto ed emiliano. Arrivare a Paruzzaro è semplicissimo, basta uscira al casello autostradale di Arona e svoltare a dx e dopo circa due km sei arrivato. Metteremo delle frecce rosse su sfondo bianco che vi porteranno alla location. parola di pompiere.

 

19/11 a Paruzzaro (NO): 2° Tr. Comune di Paruzzaro di ciclocross, prova Camp. Prov. NO-VCO, prova Criterium Palzola. Cat: tutte + Enti e Fci. Ritr: 11.30 laghetto del Picchio. Part: 13.30 D-J-S-V1-V2; 14.30 G1-G2-SgA-SgB-Do-P. Premi: cesti + borse. Org: Asd Auzate M.R.G.

Ristori a base di crostini di palzola, bibite e torte fatte in casa

L'ANGOLO DEL POETA

 

LIVIO FORNASIERO

 

I NOSTRI RAGAZZI ...

 

LE CRONACHE DI VALERIO ZULIANI

 

LE CRONACHE DI A. SCARPETTA

 

CICLOTURISTICA CON DIEGO ROSA E JACOPO MOSCA

CICLOTURISTICA CON DIEGO ROSA E JACOPO MOSCA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

MAGICO TEMPE SFIDA ...L'IMPOSSIBILE

MAGICO TEMPE SFIDA ...L'IMPOSSIBILE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

WEEK.END IMPORTANTE PER I PADOVANI

WEEK.END IMPORTANTE PER I PADOVANI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

Team Armistizio Zerolite in festa

Team Armistizio Zerolite in festa - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

RIUNIONE PROVINCIALE PD IL 27 C.M. A TORREGLIA

RIUNIONE PROVINCIALE  PD IL 27 C.M. A TORREGLIA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

MEMORIAL VILMA E LUIGI DONDI A MASSERANO

MEMORIAL VILMA  E LUIGI DONDI A MASSERANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

CAMPIONATO SOCIALE PEDALE CARMAGNOLESE

CAMPIONATO SOCIALE PEDALE CARMAGNOLESE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI